in

Gorizia, bambino cade in un pozzo di 30 metri e muore: era in gita col campo estivo

Un bambino di 12 anni è morto dopo essere caduto in un pozzo profondo una trentina di metri nel parco Coronini Cronberg a Gorizia. Stando alle prime indiscrezioni, il ragazzino era in gita con il campo estivo. Si tratterebbe non di una cavità naturale, ma di un pozzo artificiale nei pressi di un palazzo. I vigili del fuoco, con il personale Saf, intervenuti tempestivamente sul posto, hanno cercato di salvare il ragazzino, che però non avrebbe mai risposto all’appello dei soccorritori. Presenti sul luogo dell’incidente anche i Carabinieri, che dovranno fare i dovuti accertamenti.

leggi anche l’articolo —> Alex Zanardi dimesso e trasferito in un centro di riabilitazione: gli ultimi aggiornamenti

Gorizia bambino pozzo

Gorizia, bambino cade in un pozzo di 30 metri e muore: era in gita col campo estivo

La cavità, secondo quanto riferisce il sindaco di Gorizia, Rodolfo Ziberna, che è tra l’altro anche presidente della Fondazione che gestisce il parco, aveva una copertura fissata in maniera stabile. Proprio di recente il pozzo in questione era stato oggetto di controlli. «Nessuno riesce a darsi una spiegazione erano state fatte tutte le verifiche rispetto alle misura di sicurezza adottate. Il coperchio del pozzo era ancorato con quattro giunti su ognuno dei lati. Da quanto mi hanno riferito, gli animatori del centro estivo avevano posizionato sopra la mappa della caccia al tesoro, usandolo come appoggio», ha sottolineato il primo cittadino. «Una tragedia che non riesco nemmeno a commentare, sono distrutto dal dolore per questo dramma che ci colpisce in maniera così devastante», ha proseguito Ziberna, che poi ha aggiunto: «La nostra comunità è letteralmente sconvolta per quanto successo. Il piccolo è figlio di una coppia molto nota in città: nei prossimi minuti mi recherò personalmente a casa loro per far sentire la vicinanza di tutti noi». 

Gorizia bambino pozzo

Le parole del sindaco: «La nostra comunità è letteralmente sconvolta per quanto successo»

Come dicevamo in apertura, stando alle prime ricostruzioni, il dodicenne era sul luogo della tragedia assieme ad altri ragazzi di un centro estivo. Ancora non sono state accertate le cause dell’incidente ma è probabile che il bambino sia caduto mentre stava giocando nel parco, che si trova in centro a Gorizia, lungo Viale XX Settembre. leggi anche l’articolo —> Coronavirus, il bollettino di oggi: 129 nuovi casi e 15 morti

 

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di "UrbanPost". Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 riceve il riconoscimento di "Laureato Eccellente" per il suo percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly", “SuccedeOggi" e “LuxGallery”. Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

Inps Pin

Inps Pin addio, dal 1° ottobre si accede ai servizi solo con lo Spid

valeria bigella formosa

Valeria Bigella formosa e abbronzatissima, il bikini è un inno alle grazie: «Altro che dive…»