in

Grecia, incendio campo migranti di Lesbo: morto un bambino di 6 anni

Questa mattina un vasto incendio ha devastato il campo di migranti di Moria, nell’isola di Lesbo in Grecia. In un primo momento sembrava che i roghi fossero frutto di una protesta contro il lockdown imposto per ridurre le possibilità di contagio da Covid-19, ma le autorità greche hanno smentito questa ipotesi sollevata dai media locali. Secondo una prima ricostruzione il rogo che ha interessato le tende dell’accampamento è nato da una delle cucine di fortuna sparse per il campo. Un bambino di sei anni di origine turca è tra le prime vittime dell’incendio. Nonostante l’intervento repentino dei Vigili del Fuoco non c’è stato niente da fare per il piccolo.

>> Leggi anche: Inchiesta su De Luca, perché è venuta fuori proprio a ridosso delle elezioni regionali

grecia incendio lesbo campo migranti

Grecia, incendio campo migranti

Il campo di Moria, il principale centro per migranti della Grecia e il più grande d’Europa, è stato parzialmente evacuato in queste ore a causa degli incendi che sono divampati sull’isola di Lesbo. Lo hanno reso noto i vigili del fuoco spiegando che ci sono stati “incendi sparsi” sia fuori, sia dentro il campo di Moria, che ospita circa 12.700 persone. Ad oggi, con la nuova ondata di arrivi causata dalla decisione del presidente turco, Recep Tayyip Erdoğan, di spedire decine di migliaia di migranti al confine con la Grecia, il campo profughi di Moria è arrivato a ospitare circa 20mila persone.

grecia incendio lesbo campo migranti

La situazione al momento

La situazione del campo profughi è davvero al limite. Sovraffollamento e condizioni insopportabili. A tutto questo si è aggiunta la quarantena obbligatoria. Le restrizioni sono state imposte dopo che un rifugiato somalo è risultato positivo al virus. I casi finora rilevati sono stati 35. Le autorità sanitarie dell’isola hanno programmato una batteria di test su un numero più alto di persone che risiedono nel campo. Si ipotizzava che l’incendio fosse un atto di ribellione all’isolamento, ma il rogo è nato da una delle cucine di fortuna sparse nel campo. I vigili del fuoco parlano di “incendi sparsi” sia fuori che dentro. Il campo, al momento, è stato parzialmente evacuato. Leggi anche l’articolo —> Navi quarantena, quanto costano allo Stato italiano e perché potrebbe risparmiarsele

Cesare Battisti sciopero della fame, l’ex terrorista tenta di far revocare l’isolamento diurno

terremoto trapani

Terremoto Sicilia oggi, scossa magnitudo 3.4: epicentro Trapani, zona Salemi