in

Il Covid ha trasformato le case degli italiani in palestre, ma quali sono le migliori cyclette?

Il lockdown generato dall’emergenza epidemiologica ha messo i bastoni tra le ruote ai vari settori, a risentirne particolarmente – oltre a ristoranti, bar e pub – è senza dubbio il settore sportivo. Così gli esponenti della categoria in questione hanno dovuto rinunciare alla palestra, ma qual è il modo per mantenersi sempre in forma e condurre una giusta attività fisica?

In questo articolo punteremo i riflettori sull’importanza dello sport e, soprattutto, analizzeremo in modo mirato le migliori cyclette per allenarsi direttamente a casa.

Fare attività fisica, come già sappiamo, è importante non solo per il corpo, ma anche per la mente. È stato evidenziato da alcuni esperti quanto sia positivamente rilevante allenarsi in periodi di stress e malumore, dato che lo sport consente di scaricare via tutti i pensieri negativi. Certo – alla luce della situazione Covid – allenarsi non è poi così semplice come prima, per questo motivo le case di molti italiani hanno riservato un vero e proprio angolo per l’allenamento.

Un attrezzo che non deve mai mancare in casa è ovviamente la cyclette…scegliere quella giusta, da oggi, si può! Ma come? Sulla piattaforma di tuttomigliore.it è possibile confrontare le migliori cyclette, grazie all’aiuto e alle valutazioni obiettive di esperti e utenti.

Le migliori cyclette: tutto ciò che c’è da sapere

Se avete deciso di perdere peso, di non abbandonare l’allenamento in questo periodo o per altre cause, prendersi cura della propria forma fisica è sempre la scelta giusta.

La cyclette consente di compiere un esercizio quasi completo e adeguato, ma per procedere all’acquisto di questa “bicicletta statica” è necessario valutare diversi fattori. Una cyclette da camera – leggera e pieghevole – sarà perfetta, ad esempio, per le persone meno giovani che non abbandonano mai l’esercizio fisico. Mentre per i professionisti (tipo ciclisti) che mirano al perfezionamento del proprio allenamento è più indicata una cyclette da spinning (spin bike).

I benefici della cyclette sono tanti e scegliere un modello sbagliato può creare anche dai danni alla salute. Dunque, iniziamo a scoprire le tipologie delle migliori cyclette in commercio.

Cyclette verticale

Quella verticale è una tipologia di cyclette che ha una struttura molto simile alla bicicletta, infatti si pedala da seduti e con le gambe verso il basso, mentre il busto è leggermente inclinato in avanti per consentire in tutta comodità di appoggiare le mani al manubrio. La cyclette verticale è la più diffusa nelle case degli italiani perché occupa poco spazio ed è anche abbastanza economica.

Cyclette orizzontale

La cyclette orizzontale o chiamata anche cyclette da seduti è una tipologia molto indicata per chi soffre di problemi alla schiena. Si pedala da seduti e appoggiati a uno schienale che regge comodamente la schiena. Questa cyclette fa sì che si vada a svolgere un corretto lavoro alle gambe e agli addominali; anche se ha un ingombro maggiore, è comodissima da usare.

Cyclette da spinning o spin-bike

Si tratta di un modello progettato per chi vuole pedalare ad hoc anche tra le mura domestiche, infatti grazie alla sua struttura robusta e resistente permette di spingere molto sui pedali. È la cyclette più comune nelle palestre e consente di simulare gli stessi step di una bici da corsa.

Cyclette “mini-bike”

Questa ultima tipologia non è una vera e propria cyclette, perché è provvista solo di disco e pedali. Con questo attrezzo si infilano i piedi e si pedala anche stando seduti su una sedia o su un divano. Ottima anche per infilarci le mani ed allenare i muscoli delle braccia; questa è studiata per sessioni di allenamento leggere e non particolarmente mirate.

Prima di scegliere la cyclette migliore è opportuno valutare anche il peso della propria corporatura e il proprio schema di allenamento, su Tuttomigliore.it troverete tutte le informazioni per un acquisto indiscutibile. Siete pronti a pedalare?

giorgio galli

Giorgio Galli, il “testamento” sul potere delle multinazionali negli Stati non democratici

Sabrina Salerno

Sabrina Salerno con la canotta bagnata ‘sfida’ il maltempo: «Si vedono le palle di neve…»