in

In vendita la lussuosa villa di Alberto Sordi in Toscana, vale 15 milioni di euro

Per chi fosse interessato, è tornata in vendita la reggia che appartenne ad Alberto Sordi. Il grande attore romano acquistò circa trent’anni fa, la tenuta appartenuta alla famiglia del famoso pittore fiorentino Vittorio Matteo Corcos. “Villa Corcos”, si trova in Toscana, a Castiglioncello e ospitò per decenni le vacanze estive di Alberto Sordi e la sua famiglia . La tenuta fu però venduta nel 2003 ad un imprenditore poco prima che l’attore morisse. L’antica villa non mostra alcun segno del passare del tempo, i locali sono perfettamente conservati.

Alberto Sordi villa

>> Leggi anche Erica Piamonte Instagram, scatto pazzesco di spalle in costume: «Che pesca favolosa!»

In vendita la villa che appartenne ad Alberto Sordi

La fantastica villa immersa nelle campagne Toscane di Castiglioncello è tornata in vendita. La costruzione dell’abitazione risale all’Ottocento e si trova in una posizione strategica, immersa tra le colline verdeggianti ma con una privilegiata vista sul mare. Inutile dire che le caratteristiche della villa sono esattamente quelle che ci si aspetta: 900 metri quadrati, 600 di terrazze e loggiati e un’area verde di 4000 metri quadrati che conta due dependance. Per chi dovesse essere interessato deve però tener conto del prezzo proprio “economico”. La tenuta infatti potrebbe essere vostra per l’incredibile prezzo di 15 milioni di euro! Caratteristiche della villa a parte, bisogna tenere conto che tra quelle stanze ci ha passato le sue giornata l’immenso Alberto Sordi.

Alberto Sordi villa

>>Leggi anche: Francesca Cipriani Instagram, in costume: «Un angelo! Ti sei fatta male cadendo dal Paradiso?»

Alberto Sordi, in vendita la villa da 15 milioni di euro

La villa però non rientra della patrimonio ereditario di Alberto Sordi. Il grande attore romani aveva venduto la proprietà ad un noto imprenditore toscano pochi anni prima di morire. Dopo la sua morte la villa venne sottoposta ad un importante restauro per conservarne il valore storico e riportare allo stato originale tutti i dettagli che col passare del tempo di erano rovinati. In memoria di Sordi, è stato lasciato volutamente intatto il suo studio all’interno del quale sono rimasti sia il ritratto di Corcos che il suo. Dimitri Corti, imprenditore fiorentino che si occupa della compravendita di immobili di lusso, ha spiegato: «Sordi non faceva vita mondana e usciva raramente dalla sua villa a differenza di altri attori e registi degli anni d’oro del cinema italiano che come lui avevano scelto Castiglioncello come ritiro: da Marcello Mastroianni a Vittorio Gassman, Suso Cecchi D’Amico, Paolo Panelli e Bice Valori, Gillo Pontecorvo e altri ancora».

 

Erica Piamonte Instagram, scatto pazzesco di spalle in costume: «Che pesca favolosa!»

Coronavirus Zaia

Focolaio di Treviso, Luca Zaia contro i migranti: «Il virus c’è ed è portato da fuori»