in

Como, incidente mortale moto contro un palo: morto uomo 56 anni

Como incidente mortale morto motociclista. Era un uomo di 56 anni la vittima dell’incidente stradale avvenuto in via Varesina nel Comasco. Il 56enne era in sella alla sua moto ed è andato a impattare contro un palo, all’altezza del civico 118. La tragedia è accaduta attorno alle ore 21 di martedì 2 novembre 2021. (Continua dopo la foto)

A giungere sul luogo della tragedia un’ambulanza della Croce Azzurra di Como e un’automedica in codice rosso. Infatti, le condizioni dell’uomo sono apparse subito disperate. In gravissime condizioni è giunto ferito è stato trasportato all’ospedale Sant’Anna di San Fermo della Battaglia ma per lui non c’è stato nulla da fare. Il giovane è giunto esanime al nosocomio della città. La vittima si chiamava Luca Giuseppe Bazzanini e abitava a Olgiate Comasco. Gli uomini della polizia locale di Como hanno eseguito i rilievi per determinare la dinamica dell’incidente fatale. (Continua dopo la foto)

Como incidente mortale morto motociclista contro un palo

Parrebbe proprio che il motociclista abbia perso il controllo della sua moto per dribblare un ostacolo sulla strada. Nemmeno questo pomeriggio salvo da incidenti. Sulla statale 131 Dcn al chilometro 114, all’altezza di Budoni. Due auto, una Fiat Panda e una Renault Clio, per cause ancora in corso di accertamento si sono scontrate. Due i feriti, che sono stati soccorsi dal personale del 118 prontamente giunto sul posto. Uno dei due, un 80enne, è stato portato all’ospedale di Olbia. Presenti anche i Vigili del Fuoco per la messa in sicurezza della zona dell’incidente e la polizia stradale di Nuoro per i rilievi e per regolare la viabilità.

Maltempo in Italia, arriva il ciclone Poppea: 12 regioni allertate

Seguici sul nostro canale Telegram

Coprifuoco Urbino Maurizio Gambino non si arrende: "Locali chiusi alle 2"

Urbino, il sindaco ha deciso, coprifuoco sia: “Tutti i locali del centro chiusi”

draghi milite ignoto

Giornata delle Forze Armate, Draghi “scivola” sul Milite Ignoto. Meloni: «Indecente»