in

“Io e te”, Gianmarco Tognazzi ricorda il padre: «La camera di Ugo ha ancora il suo odore»

Ogni pomeriggio a partire dalle ore 14.00 su Rai 1 va in onda Io e te, programma condotto da Pierluigi Diaco. Il padrone di casa ogni giorno ha in studio degli ospiti diversi e oggi è stata la volta del figlio di Ugo Tognazzi, Gianmarco. Il bravissimo Gianmarco Tognazzi a Io e te si è lasciato andare ad una lunghissima chiacchierata con il suo storico amico Pierluigi. Il conduttore, infatti, come riportato da Il Sussidiario, lo ha introdotto in studio così: «Noi ci conosciamo da tantissimi anni. Parliamo nel 1994. Avevo quindici anni. Per me è difficile perchè la famiglia Tognazzi è la mia seconda famiglia. Gianmarco mi ha insegnato a navigare in questo mondo, mi ha fatto un po’ da Caronte». Tantissimi sono stati i temi affrontati da Gianmarco, tra cui il ricordo del padre Ugo.

Leggi anche –> Katia Ricciarelli a ‘Io e te’: «Un caprone si è innamorato fisicamente di me»

Gianmarco Tognazzi

Gianmarco Tognazzi a “Io e te” ricorda suo padre Ugo

L’attore Gianmarco Tognazzi è stato ospite a Io e te e si è lasciato andare ad una lunga intervista ai microfoni di Pierluigi Diaco. Tra i vari argomenti, l’artista ha ricordato anche suo padre Ugo: «La camera di Ugo è diventata la camera di Andrea, mia figlia. Quella camera ha sempre avuto l’odore di Ugo e da quando io ho ristrutturato quella casa, quell’odore si è trasferita nella vecchia camera da letto di Ugo». Poi, riferendosi anche a sua madre Franca Bettoja, ha aggiunto: «Papà era un personaggio estremamente molto controverso nei suoi rapporti anche se era timido Questo suo giocare poteva destabilizzare. Invece mia madre sapeva farsi scivolare le cose addosso perchè conosceva la vera natura di Ugo e sapeva che benissimo che c’era una grande onestà d’animo sia nei suoi pregi, ma soprattutto nei suoi difetti».

Gianmarco Tognazzi

Una famiglia di artisti

Non è facile essere il “figlio di”, ma Gianmarco Tognazzi, nonostante abbia seguito le orme di suo padre, è riuscito a ritagliarsi uno spazio tutto suo: «La cosa importante è non fare il verso, di non andare a fare l’imitazione perchè sarebbe irrispettosi di se stessi e della propria intelligenza». Poi sul lavorare con sua sorella Maria Sole e con i sui suoi fratelli Ricky e Thomas ha dichiarato: «Ti conoscono talmente bene sotto il profilo umano che con un altro regista ti puoi nascondere, con un parente così stretto, in qualche modo sei anche la prima valvola di sfogo e tu hai un senso di responsabilità di ridare indietro il fatto di aver preso il fratello come attore». >>Altri Gossip

Salvini De Luca

Napoli festeggiamenti senza regole, Salvini: «De Luca dov’era?»

Andrea Orlando

Andrea Orlando in quarantena: «Ho preso l’aereo con un malato Covid-19»