in

In Italia con i vaccini evitati 22mila morti tra gennaio e settembre: l’ultimo studio dell’Iss

Iss Covid ultimo studio, cosa dice? Grazie ai vaccini sono stati evitati 22mila morti in Italia per Covid tra gennaio e settembre del 2021. A fare una fotografia uno studio dell’Istituto Superiore di Sanità, rilanciato da “TgCom24”. Il 71% dei decessi evitati è nella fascia over 80, il 18% nella fascia 70-79, l’8% nella 60-79 e il 2% negli under 60. Pare che da noi la forte campagna di immunizzazione abbia scansato 445mila casi, 79mila ricoveri e quasi 10mila ingressi nelle terapie intensive.

leggi anche l’articolo —> Sud Africa, scoperta variante Covid più contagiosa: Inghilterra vieta viaggi da sei Paesi

iss studio vaccini italia

In Italia con i vaccini evitati 22mila morti tra gennaio e settembre: l’ultimo studio dell’Iss

Stando invece ad uno studio dell’Ecdc (Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie) e dell’Oms, la vaccinazione in Europa, avrebbe evitato la morte ad almeno 470mila vite tra gli over 60 anni. Dove la copertura vaccinale è stata più bassa è stato riscontrato che ci sono stati meno decessi evitati: Romania, Moldavia e Ucraina. Questi studi, “rilevano come le persone vaccinate abbiano un rischio molto più basso di avere conseguenze gravi dall’infezione. Malgrado ormai non ci siano dubbi sull’importanza di questo strumento, insieme agli altri di cui disponiamo come il distanziamento e le mascherine, ancora milioni di persone non sono protette. L’invito è quindi di iniziare l’iter per chi ancora non l’ha fatto e di proteggersi con il richiamo, soprattutto se si fa parte delle categorie più fragili, le prime a cui è stata offerta questa possibilità”, le parole del presidente dell’Iss, Silvio Brusaferro. In Europa, dove il Coronavirus ha già provocato oltre un milione e mezzo di vittime, il colore prevalente oggi è purtroppo il rosso il colore, che diventa scuro nell’area centro orientale, in Benelux, nei baltici e in Irlanda, secondo i dati sull’incidenza del virus tracciati dal centro per le malattie Ecdc. Situazione critica anche in Germania e nei Paesi dell’Est.

iss covid italia

I dati in crescita in Italia: l’ultimo bollettino

Sotto controllo, ma comunque preoccupante, la situazione in Italia. Nelle ultime 24 ore i casi sono aumentati: ne sono stati registrati 13.764, rispetto ai 12.448 di ieri. I morti segnalati nell’ultima giornata sono stati 71. Il totale delle infezioni nel nostro Paese dall’inizio della pandemia sale così a 4.968.341 mentre i decessi totali dall’inizio dell’emergenza Covid-19 in Italia sono 133.486. Gli attualmente positivi salgono a quota 166.598. I guariti totali sono 4.668.257 (+6.404) . La regione con più casi giornalieri è la Lombardia. Leggi anche l’articolo —> Covid oggi 13.764 nuovi casi e 71 morti, salgono ad oltre 4.689 i ricoverati con il virus

italia vaccini iss

Seguici sul nostro canale Telegram

Alzare gli standard aziendali grazie alla connettività industriale

aliquote Irpef

Riforma del fisco, le aliquote Irpef diventano quattro: ecco chi ci guadagna davvero