in

Verso Italia-Inghilterra, le ultime sulla preparazione degli Azzurri alla finale di Euro2020

Italia-Inghilterra ultime notizie, gli Azzurri hanno iniziato la seduta mattutina di allenamento, l’ultima prima della partenza per Wembley verso la finalissima di Euro2020 contro l’Inghilterra. Tutti sono apparsi in forma e determinati, mentre il Ct Roberto Mancini pare non avere dubbi sulla formazione che affronterà i padroni di casa a Londra. (Continua a leggere dopo la foto)

Italia-Inghilterra ultime notizie: la probabile formazione che affronterà l’Inghilterra

La formazione che affronterà dal primo minuto l’Inghilterra sarà dunque al 99% identica a quella che ha “regolato” la Spagna di Luis Enrique. L’unico dubbio, ma è solo un’indiscrezione di alcuni media, riguarda il centro dell’attacco azzurro. Potrebbe invertirsi la staffetta vista contro la Spagna, quindi Andrea Belotti dal primo minuto per poi decidere se e quando sparigliare le carte con l’ingresso di Ciro Immobile, meno fisico del “Gallo” ma più abile nel gioco di sponda.

Noi non siamo tra quelli che credono a questa soluzione. Mancini sceglierà di confermare Ciro Immobile dal primo minuto, per poi pensare a partita in corso ad un possibile cambio con Belotti se in avanti gli Azzurri dovessero aver bisogno di una maggiore fisicità. Il “Gallo” è carico quanto Ciro e dallo scampolo di partita giocato con la Spagna si sono visti segnali positivi. Qualche altra sorpresa? Potrebbe essere l’occasione per Giacomo Raspadori, non utilizzato contro la Spagna, ma visto dal Ct come un jolly da giocare all’occasione. Se dovessimo faticare a bucare la difesa di Southgate, il giovane attaccante del Sassuolo, con Berardi e Bernardeschi, sono ottime frecce all’arco di Mancini.

Per quanto riguarda difesa e centrocampo tutto confermato. Dietro, alla coppia centrale Bonucci-Chiellini, saranno affiancati Di Lorenzo a destra e Emerson a sinistra. Il centrocampo sarà lo stesso dei tre scudieri che hanno sofferto contro le “Furie Rosse”, Barella-Jorginho-Verratti. All’occorrenza, sono sempre pronti in panchina Locatelli, Pessina e Cristante, per dare energia e vitalità in corso di partita.

Ecco dunque la probabile formazione dell’Italia contro l’Inghilterra nella finale di Euro2020 a Wembley, domenica 11 luglio 2021.

ITALIA (4-3-3): Donnarumma; Di Lorenzo, Bonucci, Chiellini, Emerson; Barella, Jorginho, Verratti; Chiesa, Immobile, Insigne. All. Mancini.

ARTICOLO | Marco Verratti commenta il rigore all’Inghilterra: «Io non lo avrei fischiato»

Italia-Inghilterra ultime notizie

L’incoraggiamento dell’ex Ct Antonio Conte: “Siamo completi, l’Italia è un osso duro perché non la trovi quasi mai impreparata”

Antonio Conte è intervenuto su La Gazzetta dello Sport per analizzare la sfida tra Italia e Inghilterra. Secondo l’ex ct, gli Azzurri sono in finale con pieno merito perché hanno dimostrato di essere più completi di ogni avversario incontrato, cercando di mantenere sempre idee, identità e stile e adattandosi al modo migliore di ottenere il massimo risultato. “Mancini ha dato tante conoscenze alla squadra e adesso i giocatori le conoscono a memoria, ciò lo deve rendere orgoglioso”, ha detto Conte. “Una partita si può vincere o perdere per episodi, ma la striscia di risultati e l’approdo alla finale dell’Europeo è sintomo di un lavoro enorme dietro. Il nostro calcio è sempre stato fatto di studio, applicazione e conoscenze. Ci sarà un motivo se nei grandi tornei siamo quasi sempre arrivati fino in fondo. Restiamo una garanzia. Lo dice la storia”, ha proseguito l’ex Ct azzurro.

Conte si è poi addentrato in una spiegazione tecnica per illustrare il concetto della “superiorità” azzurra, nonostante nelle individualità la Nazionale italiana sia indietro rispetto ad altre rappresentative europee, come Francia e Spagna ad esempio, tuttavia uscite da Euro2020.

“Nel calcio moderno un allenatore deve insegnare alla sua squadra i tre momenti nelle due fasi di possesso e di non possesso”, ha spiegato. “La fase di possesso prevede tre tipi di costruzione: partendo dal basso, intermedia e nella metà campo avversaria con la loro squadra schierata con tutti gli effettivi. Quella di non possesso invece prevede: una pressione ultra offensiva, una intermedia e l’occupazione dello spazio nella propria metà campo”.

“La nostra Nazionale –  ha concluso Antonio Conte – ha dimostrato di conoscere tutte queste fasi. Per questo siamo completi. La partita contro la Spagna non ci deve lasciare la sensazione di essere stati fortunati, ma ci deve fortificare perché abbiamo dimostrato di saper fare più cose di loro… L’Italia è un osso duro perché non la trovi quasi mai impreparata, non ti lascia spazi, ti costringe sempre a una soluzione complicata”.

Giulia caminito strega

Chi è Giulia Caminito, la vincitrice del “Premio Strega Off 2021”: tutte le curiosità

Raffaella Carrà Loretta Goggi

Loretta Goggi in lacrime per la Carrà: il gesto alla Camera Ardente che lascia impietriti