in

Aumento dei contagi in Italia, gli anestesisti: “Lockdown per i non vaccinati”

Italia zona arancione, appello degli esperti: lockdown per i non vaccinati. Con l’aumento esponenziale dei contagi da Covid-19, la chiave per affrontare l’emergenza «non sta nell’aumentare all’infinito i posti di terapia intensiva e area medica, bensì nell’adottare misure di contenimento sociale più drastiche per frenare la circolazione del virus, come il lockdown stringente per i non vaccinati». Son queste le parole di Alessandro Vergallo, presidente dell’Associazione Anestesisti rianimatori ospedalieri italiani (Aaroi). «Abbiamo poco tempo per agire con misure più restrittive e prevenire un aumento di casi e ricoveri. Al contrario, c’è stato un allentamento dei comportamenti prudenti, anche per l’avvicinarsi delle feste», ha spiegato l’esperto all’Ansa.

leggi anche l’articolo —> Restrizioni per Natale: ipotesi del Green Pass ridotto e obbligo del tampone per i vaccinati

lockdown no vaccinati

Aumento dei contagi in Italia, l’appello degli anestesisti: “Lockdown per i non vaccinati”

Il presidente Vergallo ad Ansa ha spiegato che in base all’attuale trend dei contagi e dei ricoveri, «nelle prossime 2-3 settimane ci aspettiamo un aumento del 70% dei posti letto occupati in intensiva da malati Covid, raggiungendo così circa 1700 pazienti ricoverati nelle terapie intensive». Oggi «sono circa 1000 i posti di terapia intensiva occupati da pazienti Covid su circa 9mila posti presenti in Italia, dunque siamo al 10% circa di occupazione, ovvero alla soglia limite», ha chiarito l’esperto. «Non si può pensare di aumentare i posti letto ospedalieri in modo massiccio in vista di un peggioramento dell’epidemia, perché mancano i medici che possano occuparsi delle terapie intensive a causa della cronica carenza di organico», ha concluso Vergallo.

lockdown non vaccinati 1

Il professor Bassetti: «Mi auguro che nella prossima cabina di regia si studi l’obbligo vaccinale per le vacanze di Natale»

Chi spinge per il lockdown per i non vaccinati anche il professor Matteo Bassetti. In un’intervista a «Il Giorno», l’esperto ha lanciato una proposta dura: «Lockdown per non vaccinati di 15 giorni», seguendo il cosiddetto modello austriaco. Secondo l’infettivologo era necessario partire «subito con un adeguato sistema di sanzioni e controlli. Se si imponeva una multa di 5mila euro per chi era sprovvisto di certificato, la gente non usciva di casa senza. Invece, abbiamo passato tre mesi senza rendere il Green pass efficiente nel modo più stringente possibile». Bassetti si è detto favorevole all’obbligo del vaccino Covid: «Un passaggio da fare rapidamente. Mi auguro che nella prossima cabina di regia si studi l’obbligo vaccinale per le vacanze di Natale: il modo migliore per arginare le varianti Delta e Omicron». Leggi anche l’articolo —> Quali regioni passano in zona gialla da oggi, le nuove regole: cosa non è consentito

lockdown non vaccinati 1

 

Seguici sul nostro canale Telegram

medici senza frontiere

Accadde oggi: 20 dicembre 1971, nasce Medici Senza Frontiere

incendio milano

Incendio a Milano: bruciato nella notte un deposito di auto [VIDEO]