in

Juve s-profondo rosso: approvato il bilancio, il buco è da brividi

Nella giornata di oggi, 17 Settembre 2021, il Consiglio di Amministrazione della Juventus ha approvato il progetto di bilancio d’esercizio e di consolidato per l’esercizio chiuso al 30 giugno 2021. Ora questo lavoro sarà sottoposto all’approvazione dell’Assemblea degli Azionisti, convocata per il 29 ottobre 2021, alle ore 10:30, presso l’Allianz Stadium. La perdita evidenziata è di € 209,9 milioni, rispetto alla perdita di € 89,7 milioni dell’esercizio precedente. La notizia è stata resa nota con un comunicato stampa di 15 pagine. Tra le cause del buco del bilancio della Juventus anche il Covid.

Juventus bilancio

Juventus bilancio, il buco è da brividi

La Juventus ha chiuso il bilancio 2020/21 con una perdita consolidata di 209,9 milioni di euro. I motivi di tale perdita sono da rintracciare sia nelle conseguenze legate alla pandemia sia ai minori proventi da gestione diritti da calciatori. Nel comunicato ufficiale, inoltre, si legge: «Allo stato attuale l’esercizio 2021/2022 è previsto in significativa perdita». Dunque per ora nessuna notizia positiva per la Juve. Poi sempre nella nota si legge: «Il Consiglio di Amministrazione di Juventus in data 25 agosto 2021 ha approvato la proposta di aumento di capitale sociale a pagamento fino a massimi € 400 milioni, incluso l’eventuale sovrapprezzo, mediante emissione di nuove azioni ordinarie Juventus, prive di valore nominale espresso e aventi le stesse caratteristiche di quelle in circolazione, da offrire in opzione agli aventi diritto (l’“Aumento di Capitale”) e ha deliberato di convocare l’Assemblea degli Azionisti per il 29 ottobre 2021, in unica convocazione, per approvare, inter alia, anche il progetto di bilancio dell’esercizio 2020/2021».

Inoltre, sempre dalla nota ufficiale della Juventus, si apprende: «L’Aumento di Capitale si inserisce nel contesto delle misure atte a far fronte ai rilevanti impatti economici e patrimoniali della pandemia da Covid-19 e consentirà di rafforzare la struttura patrimoniale della Società e riequilibrare le fonti di finanziamento a supporto del raggiungimento degli obiettivi strategici del Piano di sviluppo per gli esercizi 2019/24, che sono stati confermati: consolidamento dell’equilibrio economico e finanziario, mantenimento della competitività sportiva e incremento della visibilità del brand Juventus».

ARTICOLO | Massimiliano Allegri “bacchetta” la Juventus: “Bisogna darsi una sveglia sotto l’aspetto mentale”

ARTICOLO | Calciomercato Juventus, dopo l’addio di Ronaldo torna Moise Kean: i dettagli

La questione Super League

Sempre nel comunicato sul bilancio, la Juventus ha parlato anche della questione legata alla Super League: «Nel comunicato, il club bianconero ripercorre gli avvenimenti essenziali dell’ultima annata e si cita anche la questione Super League: “In data 19 aprile 2021 Juventus ha annunciato la sottoscrizione di un accordo con altri 11 top club europei per la creazione della Super League, una nuova competizione calcistica europea, alternativa alle competizioni UEFA, ma non ai campionati e alle coppe nazionali. […]. Ad oggi non è possibile prevedere con certezza gli esiti e i futuri sviluppi del progetto Super League, della cui legittimità la Juventus rimane convinta».

Seguici sul nostro canale Telegram

Trieste accoltellamento

Trieste, accoltellamento in via Stuparich: fermato già l’aggressore

Tor Bella Monaca sgombero

Roma, maxi sgombero a Tor Bella Monaca: liberate le case popolari dell’Ater