in

Laura Chiatti e la malattia del marito Marco Bocci: l’herpes era arrivato al cervello

Laura Chiatti malattia del marito – 21 febbraio 2021. Un 2018 faticoso per Laura Chiatti e Marco Bocci, una delle coppie più amate. I due hanno dovuto fare i conti con la malattia di lui. Un dramma che non ha fatto altro rafforzare la loro unione. Si sono sposati il 5 luglio 2014 a Perugia, nella Basilica di San Pietro. Quello stesso giorno al ricevimento di nozze hanno annunciato ad amici e parenti di essere in attesa di un figlio, il piccolo Enea. Nel 2016 poi la nascita di Pablo, un altro maschietto meraviglioso. Un quadretto familiare perfetto.

leggi anche l’articolo —> Marco Bocci, vita privata e carriera: tutto su uno degli attori italiani più amati

Laura Chiatti malattia marito marco bocci

Laura Chiatti e la malattia del marito Marco Bocci: l’herpes era arrivato al cervello

Impossibile, per i fan di Marco Bocci e di Laura Chiatti, dimenticare quei drammatici giorni: poco più di tre anni fa, l’attore è stato ricoverato d’urgenza in ospedale a causa di una febbre alta. Poi la scoperta così di aver contratto un’infezione pericolosa. Si trattava di un herpes al cervello, causato dallo stress che aveva indebolito le sue difese immunitarie, rendendolo esposto all’infezione. L’attore ne ha parlato nel corso di una chiacchierata a “Verissimo”: «La causa è stata individuata immediatamente ed è andato tutto bene. Laura mi è stata vicino. In quei giorni mi sono arrivati tanti messaggi e ho sentito il bene delle persone». Tempo fa a “Grazia” Laura Chiatti ha manifestato la paura sua della morte, che si è accentuata a seguito della malattia del marito: «Mi è venuta un’ansia che prima non avevo». Ma ricostruiamo cosa è successo al noto attore.

chiatti malattia marito

«Avevo la sensazione che mi raccontassero un film di cui ero protagonista, ma non avevo coscienza di averlo mai girato…»

Il 1° maggio 2018, Bocci stava partecipando ad una gara di Bmw in Umbria, quando successe qualcosa di incredibile: «Sono io la vittima di un terribile incidente, (…) che ha reso palese, ha slatentizzato la mia malattia, ne ha reso possibile l’accertamento e la diagnosi, herpes al cervello, che altrimenti avrebbe avuto un corso dall’esito irreversibile». Le settimane seguenti sono state angoscianti: «I primi giorni, appena risvegliato dall’intervento, non ero cosciente, né consapevole e tutto ciò che avveniva era vago, me lo hanno raccontato. L’assurdità è che avevo la sensazione che mi raccontassero un film di cui ero protagonista, ma non avevo coscienza di averlo mai girato. Ero uno spettatore che assisteva a un storia di cui ero il personaggio principale», ha detto Bocci.

Laura Chiatti malattia marito

Laura Chiatti malattia del marito: «Dovevo girare un film, ma decisi di annullarlo. Volevo stargli accanto»

A stargli accanto dall’inizio alla fine la moglie Laura Chiatti. Da quel giorno, l’attore non ha più corso: «Mi capita spesso di sognarlo, senza però la volontà, né l’incoscienza per farlo: per partecipare a quelle gare, occorre essere un po’ folli. Oltretutto io ho due figli ed Enzo Ferrari diceva che i piloti, quando diventano padri, perdono in gara un secondo per ogni figlio. Insomma, la responsabilità paterna fa perdere l’incoscienza e prevale l’importanza degli affetti. Se senti odore di pericolo, gli stai lontano», ha detto sempre tempo fa al “Corriere” Marco Bocci. Quello spavento gli ha cambiato la vita e ha sconvolto anche la sua compagna. Da certi episodi è difficile riprendersi. Sul letto d’ospedale la Chiatti si rivolse a lui così: «“Ti prometto che tutte le notti sarò qui”. Dovevo girare un film, e nonostante Marco mi dicesse di non rinunciarci, ho deciso di annullarlo. Non me la sentivo, volevo stare con mio marito». Leggi anche l’articolo —> Laura Chiatti e Marco Bocci il figlio compie 6 anni: ha preso il meglio di mamma e papà [FOTO]

 

Seguici sul nostro canale Telegram

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di "UrbanPost". Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 riceve il riconoscimento di "Laureato Eccellente" per il suo percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly", “SuccedeOggi" e “LuxGallery”. Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

Chi è Giulia Fiume: vita privata e carriera dell’attrice

covid galli

Covid, Galli critica il sistema dei colori: «Non sono un menagramo, il contagio è ripartito»