in

Leucemia, bimbo di 6 anni guarisce: la sorpresa dei compagni di scuola dopo l’ultima chemio

Una storia a lieto fine, commovente, arriva dagli Stati Uniti e ha per protagonista il piccolo John Oliver Zipay, un bimbo di sei anni che da compagni di scuola e insegnanti è stato celebrato come un eroe per aver vinto la sua personale battaglia contro una forma di leucemia linfoblastica acuta. Il bimbo, che da anni lottava, è rientrato lo scorso mercoledì alla St. Helen Catholic School di Newbury, in Ohio. Qui è stato accolto con una grande festa organizzata per il suo ritorno al termine dell’ultimo ciclo di chemioterapia.

leucemia

Leucemia, bimbo di 6 anni guarisce: la sorpresa dei compagni di scuola dopo l’ultima chemio

John Oliver Zipay è davvero un campione, un cavaliere pieno di coraggio, che è riuscito a sconfiggere un terribile mostro: la leucemia. I suoi amici e gli insegnanti lo hanno festeggiato a scuola, ricevendolo con un’emozionante standing ovation in corridoio. Come raccontato da FanPage, al termine dell’ultimo ciclo di chemio, avvenuto due giorni dopo lo scorso Natale, e dopo la conferma arrivata dai medici della sua guarigione, sono cominciati i festeggiamenti alla St. Helen Catholic School di Newbury, in Ohio, Stati Uniti. Presenti anche i familiari del bimbo, che non si sarebbero mai aspettati un’accoglienza simile. Per fortuna il bimbo è riuscito a buttarsi alle spalle la malattia: «Sta andando alla grande, si sente molto meglio, anche se gli ultimi anni sono stati tutto tranne che facili», ha detto il papà John alla tv di Cleveland.

leucemia

«Non poteva muoversi molto, neanche per partecipare alle lezioni di educazione fisica a scuola»

Il male era stato diagnostico al piccolo il primo novembre del 2016. Leucemia linfoblastica acuta, questo il responso dei medici. Si tratta di un raro tumore del sangue che prende origine dai linfociti, una tipologia di globuli bianchi. John ha trascorso 18 giorni in ospedale, ha dovuto seguire per mesi cure speciali, si è sottoposto a chemio. Tutto per sconfiggere quell’alieno che gli aveva invaso il corpo e aveva cercato di “mangiare” morso dopo morso la sua vita di bambino. Un inquilino indesiderato che aveva provato a prendere con la forza la sua infanzia. «Non poteva muoversi molto, neanche per partecipare alle lezioni di educazione fisica a scuola», ha spiegato il papà di John nell’intervista, sottolineando che il bimbo è stato tenace, non è mai rimasto indietro con lo studio, soprattutto grazie al supporto degli insegnanti. «Si merita un ritorno così in grande», ha detto un docente. Una bella lezione di umanità, di sconfinato amore.

Leucemia, John Oliver Zipay celebrato come un eroe

«Vuoi che tuo figlio cresca, giochi fuori e si diverta. Finora per noi non è stato così e adesso siamo davvero eccitati. Finalmente possiamo guardare al futuro di nostro figlio», ha affermato la madre del bimbo Megan Zippay. Dopo la standing ovation, tutti gli alunni della scuola si sono riuniti in palestra. Alla presenza di tutti è stato mostrato un video che raccontava della battaglia combattuta dal bimbo.

leggi anche l’articolo —> Bimbo malato di leucemia, la sorellina lo consola: la foto straziante condivisa dalla madre

 

 

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di "UrbanPost". Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 riceve il riconoscimento di "Laureato Eccellente" per il suo percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly", “SuccedeOggi" e “LuxGallery”. Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

Guillermo Mariotto

Guillermo Mariotto: «Mi attizza il ciuffo di Conte. Sogno una notte a Palazzo Chigi…»

Il cantante mascherato Unicorno

“Il Cantante Mascherato”, Orietta Berti è l’Unicorno: «Peccato, avrei voluto continuare…»