in

Lockdown in Germania, cosa succederà dal 2 novembre

I paesi che stanno soffrendo la seconda ondata di contagi da Coronavirus sono molti. Con l’arrivo dell’autunno il Covid si è riconfermato un nemico pericoloso. Questo virus sta mettendo in crisi la salute e l’economia di tutti gli stati europei. E proprio in questi giorni i capi di stato stanno decidendo di agire con misure drastiche, annunciando nuovi lockdown. Prima la Francia che attuerà le restrizioni già da domani, Venerdì 30 ottobre 2020 a partire dalla mezzanotte. Da lunedì 2 Novembre anche la Germania imporrà un lockdown “light” della durata di 4 settimane.

>> Italia verso il lockdown totale, Conte smentisce: favorevoli e contrari alla chiusura totale

Merkel, lockdown in Germania

Il nuovo lockdown in Germania

“È un giorno difficile per chi ha responsabilità politiche. Ma dobbiamo agire e farlo adesso”. Sono queste le parole di sconforto che Angela Merkel pronuncia in un’intervista al Corriere della Sera. Il numero dei pazienti in terapia intensiva in Germania è raddoppiato in appena dieci giorni e il lockdown è una scelta dura ma necessaria, spiega la cancelliera tedesca. Dunque per evitare l’aggravarsi dell’emergenza nazionale Il governo federale tedesco e i governi regionali hanno concordato nuove misure di lockdown che saranno attive dal 2 novembre.

Angela Merkel

Le misure di contenimento

Di conseguenza, dal prossimo lunedì dovranno nuovamente chiudere le attività più a rischio di contagio. Si tratta di ristoranti, bar, pub, cinema, teatri, sale da concerto, discoteche, saloni di bellezza, palestre, piscine e bordelli. Sarà comunque possibile per i ristoratori effettuare il servizio da asporto. Gli alberghi non potranno più ospitare turisti ma soltanto persone in viaggio per lavoro o affari. Il governo sconsiglia fortemente ogni spostamento non urgente o necessario. Saranno permessi gli incontri all’aperto tra i membri di sole due famiglie, con al massimo 10 persone. D’altro canto le misure vietano le feste e gli assembramenti in luoghi pubblici e privati. Fermate attività sportive ricreative e amatoriali. Quelle dei professionisti potranno continuare, ma a porte chiuse a cominciare dalla Bundesliga, dove finora erano ammesse fino a 1000 persone.

Rimangono aperti supermercati, centri commerciali e negozi al dettaglio, sia pure con ingressi contingentati. Restano aperti anche fisioterapisti e parrucchieri. E questa volta, al contrario di marzo, restano aperte in tutta la Germania anche scuole e asili nido.

Angela Merkel ha poi rassicurato che alle imprese colpite dal lockdown saranno garantiti aiuti economici per un valore fino a dieci miliardi di euro. Le imprese con meno di 50 dipendenti riceveranno in novembre il 75% dei loro incassi nello stesso mese del 2019. Per artisti e autonomi dello spettacolo, prestiti di emergenza quasi senza interesse. >> Tutte le news

Lory Del Santo

“Pomeriggio 5”, Lory Del Santo: «Amedeo Goria ci ha provato con me, mi ha detto cose intime»

Nizza attentato oggi

Incubo terrorismo in Francia: a Nizza donna decapitata nella cattedrale di Notre-Dame