in

Lombardia, Fontana: “Chiederò la zona arancione, più sostegno alle imprese”, i dati sono promettenti

Lombardia zona arancione dal 12 aprile. La Lombardia potrebbe passare dalla zona rossa alla zona arancione dalla prossima settimana. A dare la buona notizia, Attilio Fontana, il presidente della regione. Per avere la conferma definitiva però bisognerà aspettare i dati del monitoraggio settimanale dell’Iss, grazie ai quali Roberto Speranza potrà comunicare il cambio di colori delle regioni. Come al solito, domani, venerdì 9 aprile avremo l’esito dei dati sui contagi in Italia.

Lombardia zona arancione

Lombardia zona arancione: i dati sono promettenti

In Lombardia i contagi da coronavirus stanno diminuendo. Per passare in zona arancione uno dei requisiti è quello dell’incidenza dei casi che deve stare sotto il tetto di 250 ogni 100mila abitanti. La Lombardia dopo picchi intorno a 350 ha iniziato una lentissima ma regolare discesa. Ieri i contagi sono arrivati a quota 216. Come rivela il bollettino dei contagi, i contagi stanno calando. Inoltre i dati molte province, come ad esempio Milano e Varese hanno rivelato un netto miglioramento. Le zone più a rischio attualmente sono ad est della regione. In particolare le province di Mantova e di Brescia hanno il numero dei contagi più alto.

Un altro segnale che fa sperare nella zona arancione è l’indice Rt. Adesso il valore si aggira intorno a 0.76: parametro che fa addirittura sperare in una zona gialla. Ma questa per la Lombardia è attualmente un’ipotesi da scartare. In primis perché secondo il nuovo decreto firmato da Mario Draghi in vigore dallo scorso 7 aprile, l’Italia non vedrà zone gialle fino al 30 aprile. Un altro fatto che mette a rischio la regione è che gli ospedali non si stanno svuotando. Uno dei motivi è la prorompente diffusione delle varianti, soprattutto quella inglese, ormai è presente nell’89% dei test. In più nei pronto soccorso continuano a presentarsi malati.

ARTICOLO | Confermato il Cashback in Senato: ecco come iscriversi e come funziona

ARTICOLO | Colori regioni, contagi in calo: 7 zone rosse potrebbero passare ad arancione

Lombardia zona arancione

Lombardia zona arancione Fontana: più spazio agli esercenti

“I numeri che stiamo valutando per mandarli alla cabina di regia di Roma vanno in questa direzione. Farò di tutto, chiederò che la Lombardia possa essere messa in zona arancione”. Questo il messaggio incoraggiante per governatore della regione, Attilio Fontana. Il presidente ha sottolineato inoltre che nelle decisioni del Governo è necessario dare più spazio agli esercenti. Sono loro infatti che stanno pagando il conto amaro come conseguenza delle misure restrittive. Per Fontana “occorre dare una prospettiva agli esercenti, bisogna far capire che la vita deve ricominciare gradualmente, nel rispetto del buonsenso. Ho ascoltato tutte le difficoltà e le richieste rappresentate e credo debbano essere prese in considerazione. Ci sono dei comparti che da più di un anno non possono svolgere regolarmente la loro attività.”

Mentre porta avanti la campagna vaccinale, Attilio Fontana ha chiesto al Governo un occhio di riguardo per le categorie che stanno soffrendo la crisi economica dovuta al coronavirus. Un primo passo per ridare fiato alle imprese è l’uscita della regione dal lockdown. Passando in zona arancione infatti, in Lombardia le attività commerciali potrebbero riaprire, in particolar modo negozi di ogni genere, parrucchieri, barbieri e centri estetici.>>Tutte le notizie

Quali sono le zone ideali per acquistare casa a Milano

Carmen Di Pietro

Carmen Di Pietro meglio di una 20enne: il fisico favoloso sfida le leggi del tempo