in

11 anni fa nasceva il Movimento 5 Stelle: “Grazie a Beppe e Gianroberto”

M5S news. Il Movimento 5 Stelle nasceva il 4 ottobre del 2009, esattamente 11 anni fa. “Grazie e Beppe e Gianroberto” è il fulcro del messaggio pubblicato sulla pagina ufficiale del Movimento per commemorare l’anniversario, in un momento non certo facile per i pentastellati. Tra la continua emorragia di parlamentari e le voci di una possibile scissione per opera di uno dei suoi leader storici, Alessandro Di Battista, il M5S ha davvero poco da festeggiare. Tantissime le voci critiche che si alzano in questi giorni, alcune molto corrosive come quella di Max Bugani, già tra i fondatori dell’associazione Rousseau. Nonostante questo, il 4 ottobre del 2009 resta una data storica per tutta la politica italiana.

>> M5S ad un passo dalla scissione, nonostante Di Maio, Crimi (e Grillo)

M5S news: ”Grazie Beppe, grazie Gianroberto, se oggi l’Italia comincia ad essere un Paese più giusto”

“Oggi, nel giorno di San Francesco, il Movimento 5 Stelle compie 11 anni. Il 4 ottobre 2009 a Milano nasceva, dall’intuizione di Beppe e Gianroberto, un sogno, che di lì a qualche anno sarebbe riuscito a rivoluzionare la politica italiana e sarebbe diventato il sogno di una intera comunità. Per la prima volta, dopo decenni, i temi dell’acqua pubblica, dell’ambiente, della mobilità sostenibile, dello sviluppo e dell’innovazione – le nostre Cinque stelle – tornavano al centro dell’agenda politica di questo Paese. Era solo l’inizio di un percorso, che oggi vede il Movimento 5 Stelle al Governo”. Così il Movimento sulla sua pagina Facebook, che prosegue non nascondendo la difficoltà del momento, pur non facendo riferimento alcuno alle divisioni interne.

Oggi, nel giorno di San Francesco, il Movimento 5 Stelle compie 11 anni. Il 4 ottobre 2009 a Milano nasceva, dall'…

Pubblicato da MoVimento 5 Stelle su Domenica 4 ottobre 2020

”Certo, la pandemia ha alimentato paure e difficoltà, il mondo intero sta affrontando una fase complessa. Tutti i paesi del mondo sono impegnati a domare un mostro invisibile, che ha stravolto le nostre vite. Stiamo affrontando questa emergenza – si legge ancora – mentre continuiamo a lavorare a quel cambiamento che gli italiani chiedono da tempo”. ”Siamo consapevoli che c’è ancora molto da realizzare – prosegue – mail faro continuano a essere i cittadini e le loro necessità”.  ”Grazie Beppe, grazie Gianroberto, se oggi l’Italia comincia ad essere un Paese più giusto”, conclude il MoVimento 5 Stelle.

Casaleggio Jr., il post per gli auguri al Movimento: “Partitismo rifugio di chi non vuol perdere i privilegi”

M5S news. Per il compleanno dei Pentastellati arriva anche il contributo di Davide Casaleggio, figlio del fondatore Gianroberto, in questi giorni al centro delle tensioni interne sulla questione dei finanziamenti alla piattaforma Rousseau. “Il Movimento 5 stelle –  scrive Casaleggio Jr. sul Blog delle Stelle – è nato proprio con alcune promesse agli iscritti e agli elettori che io non ho dimenticato e non posso sconfessare. La prima di queste è che non saremmo mai diventati partito, non solo come struttura, ma soprattutto come mentalità”.

m5s news davide casaleggio

“Molti – prosegue – confondono la parola partito con una struttura organizzativa, ma in realtà è un’impostazione di potere. Il partito ha un gruppo di poche persone che decide tutto per tutti. Le liste elettorali, le nomine, i programmi, i supporti elettorali nelle diverse città. Nel movimento invece il potere si esercita dal basso e si trovano tutti i modi per garantire la trasparenza e la condivisione delle scelte tra gli iscritti”.

“Il partito crede nella delega a un rappresentante, il Movimento nel coinvolgimento attivo del singolo partecipante. Il partito prende i finanziamenti pubblici, crea strutture stipendiate per ex eletti, non crede che ci siano limiti ai mandati parlamentari e crea strutture decisionali che esproprino i cittadini dal loro ruolo di indirizzo e di scelta. Il Movimento non ha paura della strada più lunga, si autofinanzia, crede nel rinnovamento generazionale, ha il suo fondamento nell’idea che la politica non debba diventare una professione”. >> Tutte le news di politica italiana

Seguici sul nostro canale Telegram

Written by Andrea Monaci

49 anni, è direttore editoriale di Urbanpost.it fin dalla sua fondazione nel 2012. Ha iniziato la sua carriera nel 1993 con la cronaca locale, poi si è occupato principalmente di lavoro, criminalità organizzata e politica. Ha scritto per "La Voce dei Laghi", "La Cronaca di Varese", "Il Giornale di Varese", "Lavoro e Carriere", "Il Secolo XIX".

L'allieva 3 anticipazioni seconda puntata

“L’allieva 3” anticipazioni seconda puntata: Alice sempre più vicina a Giacomo

Coronavirus, Trump: “Aveva 39 di febbre ma non voleva andare in ospedale”