in

Maddalena Corvaglia compie 40 anni, “momento di bilanci”: «A 15 anni ho litigato con Dio, poi…»

Non sembra scorrere il tempo per Maddalena Corvaglia eppure, tra un selfie e un‘apparizione tv, l’ex velina di Striscia la notizia compie 40 anni. “Momento di bilanci e riflessioni”, scrive su Instagram su suggerimento dei followers. Oltre un milione e 212 mila: un seguito costruito passo dopo passo nella sua carriera. E di passi Maddalena ne ha fatti parecchi, da quando nel lontano 1999 venne scelta insieme ad Elisabetta Canalis per colorare il bancone del tg satirico. Non poteva immaginare, allora, che sarebbe diventata insieme alla collega la velina per eccellenza di tutti i tempi. Ripercorre ogni tappa, la Corvaglia, nel post social in cui ringrazia i fan degli auguri ricevuti. E nel farlo, non nasconde qualche rivelazione inaspettata su quella che è stata la sua esistenza.

maddalena corvaglia 40 anni

Maddalena Corvaglia compie 40 anni: «Non posso dire che siano volati senza che me ne accorgessi»

«Grazie di cuore a tutti voi per gli auguri […] – esordisce così Maddalena, fresca dei suoi 40 anni compiuti ieri, domenica 12 gennaio – Sono come ogni anno commossa e grata per le vostre attenzioni. 40 anni pare siano una tappa importante della vita, momento di bilanci e riflessioni mi dite. Come mi sento io a 40 anni? – la domanda è frequente tra i fan – Provo a raccontarvelo», replica dunque la Corvaglia. «Non posso dire che siano volati senza che me ne accorgessi, – confessa – al contrario li ho riempiti di risate, eventi, traguardi, lacrime, scelte, cretinate, cambiamenti… Ho fatto tante cose, ho vissuto tante vite, sono stata tante persone». Ecco allora il racconto dagli albori: «Prima nel Salento: – ricorda Maddalena – da bambina secchiona a ragazzina anticonformista, mi aggiravo con la mia Red Rose modificata che strideva fastidiosa per le vie di Presicce (lu zanzali). A 15 anni ho litigato con Dio – rivela l’ex velina un po’ ribelle – ed ero già una giovane anziana che si domandava sul senso della vita. Pesante come un piombo!».

«La verità è che mi sento addosso tutte le età»

«A 19 anni – prosegue Maddalena che da quel momento diverrà per tutti un’icona – per fortuna il Gabibbo mi ha salvata da me stessa e dal nichilismo ed è inizia la mia seconda vita a Milano, con la mia seconda famiglia: Striscia la Notizia. Ho vissuto anni ricchi di emozioni. Lavoro, viaggi, amici, risate, ca***te, musica… A 30 è arrivata Jamie (la figlia avuta dal chitarrista di Vasco Rossi, ndr) e mi ha ridato i colori, la gioia, l’incanto. La guardo crescere e mi sento ogni giorno una donna fortunata, una mamma privilegiata. Ne abbiamo fatte di cose insieme… E tante ne faremo. A 35 – un altro capitolo della sua vita ha inizio – ci siamo trasferite in America, catapultate per scelta in una delle esperienze più belle, importanti e difficili della nostra vita. Insieme. Oggi mi guardo allo specchio e vedo… un sacco di gente!!», ironizza la Corvaglia.

«Per rispondere alla vostra domanda, – conclude dunque – […] chiedo Aiuto a Mitch Albom: “La verità è che mi sento addosso tutte le età. Ho tre anni, ne ho cinque, poi trentasette, infine ‘quaranta’. Le ho vissute tutte, e so com’è. Mi piace essere un bambino quando sta bene essere bambino, mi piace essere un vecchio saggio quando sta bene essere un vecchio saggio. Pensa a tutto ciò che posso essere! Posso avere ogni età fino alla mia. Riesci a comprendere? […] Come posso essere invidioso di dove sei tu, quando ci sono passato anche io?” Dunque la domanda vera è: ne ho già 40 o ne ho solo 40??».

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Grazie di cuore a tutti voi per gli auguri che mi avete fatto via social, sms , whatsapp, piccione , telefono…. Sono come ogni anno commossa e grata per le vostre attenzioni. I 40 anni pare siano una tappa importante della vita, momento di bilanci e riflessioni , mi dite. Come mi sento io a 40 anni? Provo a raccontarvelo. 🤔 Non posso dire che siano volati senza che me ne accorgessi , al contrario li ho riempiti di risate, eventi, traguardi, lacrime, scelte, cretinate, cambiamenti … Ho fatto tante cose, ho vissuto tante vite, sono stata tante persone . Prima nel Salento : da bambina secchiona a ragazzina anticonformista, mi aggiravo con la mia Red Rose modificata che strideva fastidiosa per le vie di Presicce ( lu zanzali) . A 15 anni ho litigato con Dio ed ero già una giovane anziana che si domandava sul senso della vita. Pesante come un piombo! A 19 anni per fortuna il Gabibbo mi ha salvata da me stessa e dal nichilismo ed è inizia la mia seconda vita A Milano, con la mia seconda famiglia: Striscia la Notizia. Ho vissuto anni ricchi di emozioni. Lavoro , viaggi, amici, risate, cazzate, musica… A 30 è arrivata Jamie e mi ha ridato i colori , la gioia, l’incanto. La guardo crescere e mi sento ogni giorno una donna fortunata , una mamma privilegiata. Ne abbiamo fatte di cose insieme…. E tante ne faremo. A 35 ci siamo trasferite in America, catapultate per scelta in una delle esperienze più belle, importanti e difficili della nostra vita . Insieme. Oggi mi guardo allo specchio e vedo … un sacco di gente!! 😂 Per rispondere alla vostra domanda , come ci si sente a compiere 40 anni , chiedo Aiuto a Mitch Albom: “La verità è che mi sento addosso tutte le età. Ho tre anni, ne ho cinque, poi trentasette, infine ‘quaranta ‘. Le ho vissute tutte, e so com’è. Mi piace essere un bambino quando sta bene essere bambino, mi piace essere un vecchio saggio quando sta bene essere un vecchio saggio. Pensa a tutto ciò che posso essere! Posso avere ogni età fino alla mia. Riesci a comprendere? […] Come posso essere invidioso di dove sei tu, quando ci sono passato anche io?” Dunque la domanda vera è: ne ho già 40 o ne ho solo 40?? 😃😂😆 Vi voglio bene

Un post condiviso da Maddalena Corvaglia (@maddalena_corvaglia) in data:

Leggi anche —> Maddalena Corvaglia eccitante su Instagram, mano birichina sul décolleté senza veli: «Quanta bontà!»

Justine Mattera Instagram, scollatura profonda e senza reggiseno: «Sei paradisiaca!»

Tinto Brass

Tinto Brass toro scatenato: «Quell’attrice si lagnava perché nelle parti intime non aveva peli»