in

Mali, liberati Padre Maccalli e Nicola Chiacchio: erano stati rapiti due anni fa

Mali, liberati Padre Pier Luigi Maccalli e Nicola Chiacchio. Padre Maccalli, della diocesi di Crema, fu rapito il 17 settembre del 2018 in Niger, in una missione a circa 150 km dalla capitale Niamey. L’altro connazionale era nel Paese come turista. Al momento i due stanno tornando in Italia. Durante il mese di aprile Avvenire ha pubblicato un video in cui appariva il sacerdote lombardo prigioniero insieme a Chiacchio. I due uomini era provati dai mesi di reclusione, ma stavano tutto sommato bene. La loro identità è stata confermata da un portavoce del governo di Mali. La loro liberazione è giunta insieme a quella di altri 100 jihadisti (sospettati o condannati) nel corso dell’ultimo fine settimana.

Leggi anche –> Milano 32enne scambiata per straniera prova a ‘difendersi’: «Parli troppo, non ci scusiamo»

Mali liberati padre Maccalli e Chiacchio

Mali, liberati Padre Maccalli e Nicola Chiacchio

Il missionario Pier Luigi Maccalli e il turista-viaggiatore Nicola Chiacchio sono stati finalmente liberati dopo due anni di prigionia. La Farnesina, come riportato dall’Ansa, ha fatto sapere: «I nostri connazionali Padre Pier Luigi Maccalli e Nicola Chiacchio sono stati liberati. La liberazione è stata resa possibile grazie al prezioso lavoro del personale dell’Aise e di tutti i competenti apparati dello Stato, unitamente alla importante collaborazione delle autorità maliane. Il buon esito dell’operazione, oltre a mettere in luce la professionalità, le capacità operative e di relazione dell’intelligence, ha evidenziato anche l’eccellente opera investigativa dell’Autorità giudiziaria italiana ed il prezioso lavoro svolto dalle donne e degli uomini del ministero degli Affari Esteri e dell’intera Unità di Crisi della Farnesina».

Twitt conte

Le parole di Conte e Di Maio

Attraverso un post su Twitter il Premier Giuseppe Conte ha dichiarato: «Padre Pierluigi Maccalli e Nicola Chiacchio, rapiti in Africa tra il 2018 e il 2019, sono liberi e stanno rientrando in Italia! Grazie al nostro comparto di intelligence, in particolare all’Aise, e alla Farnesina per questo risultato». Sempre mediante la stessa piattaforma social, il Ministro degli Esteri Luigi Di Maio ha detto: «Una bella notizia: padre Pier Luigi Maccalli e Nicola Chiacchio sono finalmente liberi e stanno bene. Erano stati rapiti da un gruppo jihadista. Grazie alla nostra intelligence, in particolare all’Aise, e a tutti coloro che hanno lavorato per riportarli a casa». >> Altre News

Francesco Vaia

Francesco Vaia (Spallanzani): «Il tampone non è la terra promessa. Drive-in affollati? Inaccettabile»

paola caruso calendario

Paola Caruso calendario ‘nature’ in arrivo, è già delirio: «Come perdere la dignità per soldi»