in

Malika Chaly si compra una Mercedes con i soldi della raccolta fondi: pioggia di critiche sui social

Malika Chaly ha vissuto una terribile vicenda dentro le mura domestiche. La ragazza di 22 anni qualche mese fa aveva fatto coming out spiegando alla sua famiglia che si era innamorata di una donna. I genitori e il fratello hanno preso malissimo la notizia tanto da ricoprirla di insulti e cacciarla di casa. La ragazza adesso si è rifatta una vita grazie al denaro raccolto da una raccolta fondi. Malika Chaly però si è concessa qualche spesa giudicata di troppo dal popolo dei social: ha acquistato una mercedes.

Malika Chaly mercedez

Malika Chaly (da ilriformista.it)

Malika Chaly Mercedes acquistata con i soldi della raccolta fondi: boom di critiche

“Ho 22 anni e volevo togliermi uno sfizio, mi sono comprata una bella macchina, potevo comprarmi un’utilitaria e non l’ho fatto”, così ha spiegato la ragazza a Selvaggia Lucarelli che l’ha intervistata per The Post Internazionale. Malika ha spiegato com’è adesso la sua vita grazie alle generose offerte della raccolta fondi. “Ho preso la casa in affitto a Milano, abbiamo dato un anno di affitto più duemila euro di caparra. Poi ho pagato dentista, avvocato, ho comprato dei vestiti. Non avevo niente, era rimasto tutto a casa dei miei. Adesso ho avuto delle spese per la macchina”. Un acquisto da 17 mila euro.

La ragazza si è scusata per una bugia che aveva raccontato. All’inizio sosteneva che l’auto fosse della fidanzata. “Sì ho detto una bugia. Mi scuso. Mi è stato chiesto che ero sotto pressione. Io ho vissuto di tutto in questi mesi, sono stata buttata fuori di casa, ho i beni sequestrati, hai idea?”. La somma totale raccolta per Malika è di 140mila euro. Malika aveva annunciato di voler destinare i soldi in beneficenza ma non l’ha ancora fatto.

ARTICOLO | Catanzaro, ennesimo episodio di omofobia: donna insultata e picchiata perché lesbica

ARTICOLO | Potenza, aggredita in strada perché lesbica: «Le persone come te devono morire»

Malika Chaly

Malika Chaly (da ck12.it)

Chi è Malika Chaly

Tutto ha avuto inizio qualche mese fa quando Malika si è recata dai carabinieri per denunciare i suoi genitori. La sua famiglia non accetta il fatto che la ragazza sia lesbica e la hanno cacciata di casa. “Se torni ti ammazziamo, meglio 50 anni di carcere che una figlia lesbica”, le avrebbero detto. Il suo racconto aveva indotto la Procura di Firenze ad aprire un’inchiesta con l’ipotesi di violenza privata. In un secondo momento i genitori le avevano anche tolto la residenza, hanno cambiato la serratura di casa, impedendole così di poter prendere le sue cose.

In molti sono rimasti colpiti dalla storia della ragazza e hanno donato in tutto 140 mila euro. Malika aveva ringraziato su Facebook: “Grazie. Per una parola, un gesto, un abbraccio virtuale. Vi leggo tutti, ma siete veramente tanti. Porto avanti questa battaglia con coraggio, per i ragazzi che stanno passando quel che ho passato e sto passando io, per i bambini del futuro, per quel che conta nella vita… l’amore – ha scritto la 22enne – vi chiedo soltanto di non dimostrare odio, offese e parole brutte verso i miei “genitori”, per quanto siano anche comprensibili. Vi abbraccio tutti”.>>Tutte le notizie

guendalina tavassi

Guendalina Tavassi bomba su Tommaso di “Temptation Island”: «Mi scriveva in privato…»

campagna a2 incidente tir

Campagna (Sa), tir precipita dal viadotto sull’A2: due morti