in

Mario Bozzoli, la moglie in aula nel processo contro Giacomo: «Sì, credo che il nipote sia il responsabile»

Mario Bozzoli moglie: pochi giorni prima di Pasqua la moglie di Mario Bozzoli ha testimoniato in aula nell’ambito del processo a carico del nipote e consocio di suo marito, Giacomo Bozzoli. L’imputato è accusato di avere ucciso lo zio la sera dell’8 ottobre 2015 e di averne distrutto il cadavere. Si professa innocente e durante l’udienza non sono mancate scintille in aula.

La signora Irene Zubani è stata invitata a descrivere la personalità del marito scomparso, ricostruire i fatti per come lei li conosceva. Riferire inoltre degli attriti fra Mario ed i nipoti consoci Alex e Giacomo. Molto provata, durante la sua deposizione in aula presso la Corte d’assise di Brescia, la donna ha parlato per quasi tre ore.

MARIO BOZZOLI MOGLIE PROCESSO CONTRO GIACOMO NEWS

«Sì, credo che il nipote sia il responsabile»: parla in aula la moglie di Mario Bozzoli

Come riporta Il Corriere della sera, interloquendo con il presidente della Corte, ha dichiarato: «Mio marito non è stato rapito dagli Ufo. Sì, credo che il nipote sia responsabile della sua morte». Durante l’udienza ci sarebbero state ripetute reazioni stizzite dell’imputato mentre la testimone parlava. «È una cosa vergognosa, io non ho fatto niente», ha infatti esclamato Giacomo mentre sedeva al banco degli imputati ed ascoltava le parole della teste.

Quanto ai dissapori con i nipoti in merito alla gestione della fonderia di Marcheno, «i rapporti sono precipitati dopo l’ingresso in azienda di Giacomo», ha detto la testimone. L’imprenditore 50enne scomparve poco dopo aver telefonato proprio alla moglie. Alle 19.13 la chiamò «per dirmi che aveva fatto tardi, il tempo di una doccia e mi avrebbe raggiunto a casa, a Soiano, per portarmi fuori a cena. Era il solito, il Mario di sempre». Ma alle 22, non vedendolo rincasare, «per me era palese fosse successo qualcosa: ho pensato a un malore, un incidente».

MARIO BOZZOLI MOGLIE PROCESSO CONTRO GIACOMO NEWS

Mario Bozzoli: Irene ricostruisce i drammatici momenti dopo la scomparsa

«Mamma è strano, l’auto di papà è qui, ci sono anche le chiavi e i suoi vestiti, ma di lui non c’è traccia», disse ad Irene uno dei suoi figli dopo essersi recato in fonderia per verificare cosa fosse accaduto. «Ho pensato si fosse sentito male in qualche capannone», ha detto la donna in aula. E quando un operaio, Oscar Maggi, le disse che poco prima della scomparsa c’era stata una fumata anomala dai forni, «ho avuto una brutta sensazione. Gli ho chiesto se Mario potesse essere caduto nel forno, mi disse assolutamente no».

Un terribile presentimento che diventò subito «un tuffo al cuore, qualcosa di irrazionale che non posso descrivere, nel momento in cui, dalle immagini delle telecamere, ho notato la Porsche Cayenne di Giacomo fare avanti e indietro, l’orario era compatibile». Alle 19.33, e dopo dieci minuti.

Fattura scottante da 44mila euro: è il movente del presunto delitto?

Durante l’udienza si è anche parlato della fattura da oltre 44 mila euro, per un intervento sul forno grande dopo un presunto guasto verificatosi nel luglio 2015. Il titolare della ditta in aula ha confermato che la causale non corrispondesse al vero. E che la maggior parte di quella cifra fosse in realtà destinata ad una serie di altri lavori nella nuova azienda a Bedizzole che Alex e Giacomo Bozzoli stavano all’epoca mettendo in piedi. (Continua dopo la foto)

MARIO BOZZOLI MOGLIE PROCESSO CONTRO GIACOMO NEWS

Quella fattura fu ritrovata sui sedili posteriori del suv di Mario. «Si sentiva escluso, messo da parte, non sapeva e non condivideva. Segnava tutto sui bigliettini e mi chiedeva di controllare le bolle dei movimenti del materiale». Ha detto Irene. Sospettava che quella fattura fosse una vera e propria truffa all’assicurazione e per tal ragione Mario ebbe una discussione con il fratello e socio, Adelio. «Gli disse che aveva notato qualcosa di strano e che sarebbe arrivato a denunciarlo». A quel diverbio, secondo quanto riferito la testimone, avrebbe assistito anche l’attuale imputato al processo. «Se denunci farò del male a tuo figlio», avrebbe detto Giacomo a Mario. Potrebbe interessarti anche —> Mario Bozzoli processo al nipote udienza ‘in esterna’: la Corte va in fonderia per trovare la verità

guido caprino

Chi è Guido Caprino: carriera, vita privata e curiosità sul noto attore

Covid oggi 17.567 nuovi casi e 344 decessi, scendono le terapie intensive