in

Marta Novello come sta? Esce dal reparto di terapia intensiva, proseguono le indagini

Oggi, 29 marzo 2021, Marta Novello dovrebbe uscire del reparto di terapia intensiva. Un ragazzo di 15 anni aveva accoltellato la giovane lunedì scorso a Mogliano Veneto. Marta inoltre avrà il primo confronto con gli inquirenti probabilmente oggi. La ragazza è già sveglia dal coma da qualche giorno e ha deciso di prendersi del tempo per riposare e riprendersi dall’aggressione. A breve comunque sarà disposta a contribuire con gli inquirenti per ricostruire la vicenda.

Marta Novello

Marta Novello come sta? A breve lascerà il reparto di terapia intensiva

Marta dopo una settimana in ospedale è pronta a lasciare il reparto di terapia intensiva. Stamattina è in programma una valutazione da parte dei medici curanti, che decideranno il da farsi. La ragazza è vigile e interagisce, ricordando quanto le è accaduto la scorsa settimana. Gli inquirenti attendono che le sue condizioni migliorino per poter sentire il suo racconto della vicenda e capire da lei stessa cos’è accaduto, ricostruendo l’episodio dell’accoltellamento nei minimi particolari.

Il sindaco di Mogliano, Davide Bortolato, ha espresso la sua vicinanza per Marta, augurandosi che la ragazza si riprenderà presto. “Sicuramente saremo tutti pronti ad accoglierla quando, e mi auguro che sia molto presto, Marta ritornerà a casa. Tutta la nostra comunità è ancora incredula per quello che è accaduto ma si è subito raccolta in un grande abbraccio e nella preghiera per lei. Certo il suo rientro a casa sarà un’occasione per festeggiare, ma intanto festeggiamo con il cuore e con un grande abbraccio virtuale la sua ripresa.” I conoscenti di Marta la descrivono come una ragazza in gamba, studentessa modello e amorevole con i genitori e il fratello minore. Inoltre Marta pare che non facesse jogging sempre alla stessa ora e spesso era in compagnia.

ARTICOLO | “L’Isola dei Famosi”, anticipazioni stasera: Paul Gascoigne si ritira dopo l’infortunio?

ARTICOLO | Coronavirus, Cartabellotta (Gimbe): “In calo Rt e nuovi casi, ora il problema principale è il sovraccarico ospedaliero”

carabinieri

Le indagini sull’aggressione

Marta Novello in seguito all’aggressione ha riportato danni al polmoni e ai tendini. Inoltre ha subito 27 coltellate che le hanno causato non pochi disagi. La ragazza ha subito due operazioni la scorsa settimana. Adesso le sue condizioni sono stabili e in lento ma costante miglioramento, nonostante la gravità delle ferite. Dopo il risveglio dal coma indotto, nel corso della settimana ha potuto vedere e parlare con i genitori. Non ha invece ancora avuto un confronto con gli inquirenti.

Gli addetti alle indagini hanno infatti adottato la massima cautela nell’affrontare con lei i dettagli dell’aggressione. L’ospedale Ca’ Foncello ha messo a disposizione della ragazza uno psicologo che la seguirà passo passo, per affrontare il ricordo della tragedia che la ha segnata. Marta potrebbe incontrare gli inquirenti già oggi, o nei prossimi giorni non appena i bollettini medici la riterranno sufficientemente pronta sia fisicamente che psicologicamente. E’ ancora ignoto il movente dell’aggressione e forse le informazioni di Marta potrebbero mettere chiarezza sulla vicenda. Il 15enne ha dichiarato davanti al giudice di aver attuato una rapina per bisogno di soldi e senza puntare una persona precisa. La sua confessione ha comunque lasciato seri dubbi, poiché una rapina non sembra un movente tanto grave da portare ad un’aggressione così violenta. Il ragazzo è attualmente in carcere.

anticorpi durata

Covid, lo studio di Crisanti sugli anticorpi: «Durano fino a 10 mesi»

Gabriella Privitera

Chi è Gabriella Privitera, la madre di Fabrizio Corona: vita privata