in

Chi era Masako Katsura, la protagonista del Doodle di Google di oggi

Chi era Masako Katsura? Non pochi utenti, dopo aver notato il Doodle di Google di oggi a lei dedicato, se lo stanno chiedendo. Si tratta di una delle donne giapponesi che più hanno entusiasmato, soprattutto gli amanti del biliardo. Una storia la sua che vale la pena raccontare.

leggi anche l’articolo —> Giovanni Palatucci, anche Venezia commemora il “Giusto” che salvò migliaia di ebrei

masako katsura

Masako Katsura chi era la protagonista del Doodle di oggi di Google

Nata a Toky, in Giappone, nel 1913, Masako Katsura è nota per essere la prima donna a competere per un titolo internazionale di biliardo. Era il 7 marzo 1952, da qui la ragione del Doodle di Google di oggi. Per le sue straordinarie doti Masako Katsura è stata soprannominata sin da subito la “First Lady del biliardo”. A soli 12 anni già “militava” nella sala giochi del cognato; a 15 era campionessa giapponese femminile di tre palle, una variante della carambola; a 19 giocava nei tornei maschili, trionfando sempre. «Era una semplice sbandata, alta un metro e mezzo e pesante 43 kg. Ma che giocatrice fenomenale. Era minuta, educata, precisa, femminile, affascinante, modesta, incantevole e una macchina da punteggio come nessun altro». Così la definiva un altro grande campione di biliardo dopo il trasferimento suo negli Stati Uniti nel 1951. Un trampolino di lancio per lei. Venne notato notata dall’otto volte campione del mondo Welker Cochran, che benché in pensione si decise a sfidarla a carambola a tre sponde.

masako katsura

La prima donna a partecipare al Campionato del Mondo di biliardo: era il 1952

Nel 1952 Masako Katsura partecipò al Campionato del Mondo di biliardo. Si classificò settima riuscendo a battere alcuni dei migliori giocatori dell’epoca. La prima donna a partecipare, ribandendo, come sottolinea “Il Post”, ciò che già William Shakespeare aveva scritto a suo tempo. Vale a dire che il biliardo non è soltanto un gioco da uomini. Difatti nella tragedia “Antonio e Cleopatra” (1609), Shakespeare fa menzione del gioco del biliardo. Nella scena quinta del secondo atto la regina Cleopatra gioca una partita con l’eunuco Charmian. Non era certamente quello descritto da Shakespeare, che sarebbe venuto meno alla realtà storica, il biliardo, così come lo conosciamo noi oggi (inventato pare nel 1429). Tuttavia è straordinario pensare che Masako Katsura abbia sdoganato un cliché: il biliardo è di tutti, uomini e donne. La campionessa decise di tornare in Giappone negli ultimi anni della sua gloriosa esistenza. Si è spenta nella sua terra natale nel 1995, all’età di 82 anni. Leggi anche l’articolo —> Il ritorno delle Sardine: a Roma per “occupare” il Pd con tende e sacchi a pelo

Benno Neumair sarà sottoposto a perizia psichiatrica: al vaglio degli esperti il suo oscuro passato

Ciociaria zona rossa regole

Ciociaria zona rossa fino al 21 marzo, cosa non si potrà fare: tutte le regole