in

Salvatore Parolisi fuori dal carcere da settembre per seguire lezioni universitarie

Salvatore Parolisi scarcerato: ormai è ufficiale, l’indiscrezione che circolava da settimane ha trovato conferma. L’uomo condannato a 20 anni di reclusione per l’omicidio della moglie Melania Rea presto potrà godere dei permessi premio ai quali ogni detenuto che ha già scontato metà della pena ha diritto.

salvatore parolisi scarcerato

Salvatore Parolisi da settembre uscirà dal carcere per seguire lezioni universitarie

A darne notizia il giornalista Gian Pietro Fiore attraverso un post sul suo profilo Facebook ufficiale. “Da oggi è ufficiale: Parolisi, in carcere per aver ucciso sua moglie Melania, a settembre potrà lasciare il carcere per seguire le lezioni all’università. La notizia è stata confermata nei giorni scorsi dallo stesso Parolisi”. Parolisi avrebbe potuto varcare la porta del carcere già mesi fa, ma l’iter è stato ritardato dal diffondersi dell’emergenza sanitaria da Covid-19.

Quel momento adesso è arrivato. “La notizia è stata confermata dallo stesso Salvatore Parolisi che nei giorni scorsi ha candidamente ammesso di aver avviato la pratica per mettere piede fuori dal carcere. – scrive Fiore – Quindi non è più una indiscrezione, ma una certezza: l’ex caporalmaggiore dell’Esercito condannato in via definitiva a venti anni di carcere per l’omicidio di sua moglie, commesso il 18 aprile del 2011, dopo appena nove anni di reclusione potrà usufruire dei permessi per la formazione universitaria”.

salvatore parolisi scarcerato

Uccise Melania Rea: permessi premio a Parolisi per motivi di studio

Parolisi libero per motivi di studio, quindi. L’ex caporal maggiore dell’Esercito non ha mai ammesso l’omicidio della moglie né si è mai pentito. Si professa innocente e “potrebbe seguire le lezioni anche tre volte alla settimana. A questi si aggiungeranno poi i permessi premio. Per quanto tutto questo sia previsto dalla legge, si prova un certo imbarazzo a immaginare che un assassino come lui possa così presto lasciare il carcere. Nonostante la condanna definitiva”.

Il suo mancato pentimento rende oltremodo difficile per la famiglia Rea accettare siffatto provvedimento. Premiare Parolisi sarebbe “un’ingiustizia e una vergogna”, ha detto Michele Rea, fratello di Melania, a mezzo stampa. Lui “avrà una seconda possibilità per rifarsi una vita. Purtroppo Melania questa possibilità non ce l’avrà mai più e neppure sua figlia Vittoria, condannata per tutta la vita a vivere senza madre e senza padre”. Potrebbe interessarti anche —> Salvatore Parolisi scarcerato: si teme per la figlia, parla il fratello di Melania Rea

 

Da oggi è ufficiale: Parolisi, in carcere per aver ucciso sua moglie Melania, a settembre potrà lasciare il carcere per…

Pubblicato da Gian Pietro Fiore su Venerdì 12 giugno 2020

chiara biasi

Chiara Biasi Instagram, in bikini stesa sul letto fa sognare: «Vorrei essere quel cuscino»

domenica in mara venier

Domenica In, Mara Venier ‘cede’ la conduzione: «In cuor mio sento l’esigenza di cambiare qualcosina»