in

Meryl Streep, buon compleanno: il suo discorso sulla pazienza un esempio per tutte noi

71 candeline oggi, 22 giugno 2020, per Meryl Streep, star di Hollywood, che detiene il record di candidature ai Premi Oscar: è stata nominata per un totale di 21 volte, più di ogni altro interprete nella storia del cinema, e si è aggiudicata l’ambito riconoscimento come migliore attrice non protagonista per Kramer contro Kramer (1979), e migliore attrice protagonista per La scelta di Sophie (1982) e per The Iron Lady (2011). È l’unica attrice ad essere stata nominata ai premi Oscar per film prodotti in cinque decenni, ossia negli anni settanta, ottanta, novanta, duemila e duemiladieci. Un fenomeno vivente: Meryl Streep detiene il record anche di 31 candidature ai Golden Globe, e di 9 vittorie; come pure ha ricevuto due Screen Actors Guild Awards, due Critics Choice Awards, tre Premi Emmy, un Prix al Festival di Cannes, due Premi BAFTA, un Orso d’oro alla carriera e di un Orso d’argento al Festival di Berlino.

leggi anche l’articolo —> Meryl Streep, malattia di John Cazale: la commovente storia d’amore all’ombra di Hollywood

meryl Streep

Meryl Streep buon compleanno: una carriera sfolgorante

Meryl Streep, la più grande attrice vivente e non si tratta di un’iperbole. Carismatica, piena di talento. Eclettica quanto bella, la 71enne statunitense ha recitato in film che hanno segnato la cinematografia mondiale: è stata la combattiva Joanna Kramer che lotta per la custodia del figlio in Kramer Contro Kramer (1979); la terribile direttrice di una prestigiosa rivista di moda Miranda Presley ne Il diavolo veste Prada (2006); la tenace Margareth Tatcher in The Iron Lady (2011). E ancora nel suo curriculum pellicole indimenticabili come La donna del tenente francese (1981), La mia Africa (1985), I ponti di Madison County (1995), Il ladro di orchidee (2002), Il dubbio (2008), Julie & Julia (2009), I segreti di Osage County (2013) e The Post (2017). Senza contare il musical Mamma Mia!, basato sulle musiche del gruppo svedese ABBA, scritto da Catherine Johnson e diretto da Phyllida Lloyd. Ma qual è il segreto del suo incredibile successo? Forse in parte risiede in una delle sue citazioni più famose spesso ricondivisa sui social. Alludiamo al celebre discorso di Meryl Streep dedicato al tema delicato della pazienza. Parole che tutti noi dovremmo tenere a mente sempre, soprattutto nei momenti in cui pensiamo di non essere abbastanza. Un esempio per tutte noi, la stella più luminosa del firmamento di Hollywood. 

meryl Streep

Il discorso memorabile sulla pazienza dell’attrice dei record: «Ho smesso di amare chi non mi ama»

«Non ho pazienza per alcune cose, non perché sia diventata arrogante, semplicemente perché sono arrivata a un punto della mia vita, in cui non mi piace più perdere tempo con ciò che mi dispiace o ferisce. Non ho pazienza per il cinismo, critiche eccessive e richieste di qualsiasi natura. Ho perso la voglia di compiacere chi non mi aggrada, di amare chi non mi ama e di sorridere a chi non mi sorride. Non dedico più un minuto a chi mente o vuole manipolare. Ho deciso di non convivere più con la presunzione, l’ipocrisia, la disonestà e le lodi a buon mercato. Non tollero l’erudizione selettiva e l’arroganza accademica. Non mi adeguo più al provincialismo e ai pettegolezzi. Non sopporto conflitti e confronti. Credo in un mondo di opposti. Per questo evito le persone rigide e inflessibili. Nell’amicizia non mi piace la mancanza di lealtà e il tradimento. Non mi accompagno con chi non sappia incoraggiare o elogiare. I sensazionalismi mi annoiano e ho difficoltà ad accettare coloro a cui non piacciono gli animali. Soprattutto, non ho nessuna pazienza per chi non merita la mia pazienza». leggi anche l’articolo —> “Il diavolo veste Prada” trama, cast e curiosità: la scena tagliata che cambia tutto il film

 

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di "UrbanPost". Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 riceve il riconoscimento di "Laureato Eccellente" per il suo percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly", “SuccedeOggi" e “LuxGallery”. Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

maddie mccann morta

Maddie McCann «venduta a una rete di pedofili», nuova pista: orrore si aggiunge ad orrore

chiara nasti instagram

Chiara Nasti Instagram, criticata per la sua storia in bikini ma lei risponde a tono: «Non hai pudore!»