in

Michele Bravi racconta il suo nuovo album: «Nasce dalla solitudine più grande che io abbia mai conosciuto»

Oggi, 29 gennaio 2021, esce il nuovo album di Michele Bravi intitolato “La geografia del buio”. Questo suo lavoro, fatto di testi e musica, è il frutto di una sua difficile esperienza personale. L’episodio a cui si riferisce il cantante è avvenuto nel 2018. Un evento che ha segnato la sua vita e che lo ha portato ad una nuova rinascita, descritta nei testi e nella musica del suo ultimo album. Michele Bravi ha deciso così di aprire il suo cuore ai fan, raccontando la sua storia. La sua carriera ha preso il via con la vittoria di XFactor e da quel momento in poi il cantante ha collezionato numerosi successi.

Leggi anche –> Michele Bravi a Verissimo: le prime parole dopo l’incidente che gli ha cambiato la vita

Michele Bravi racconta il suo nuovo album, intitolato “La geografia del buio”

“La geografia del buio” è il nuovo album di Michele Bravi. Come riportato da La Repubblica, il cantante ha raccontato: «Sono stato per tanti mesi in silenzio, non riuscivo a cantare e a parlare; poi pian piano ho ricominciato. Questo è un disco che nasce dalla solitudine più grande che io abbia mai conosciuto. La mia geografia del buio inizia due anni, fa avevo appena iniziato a guardare fuori dai miei occhi, dal mio corpo, quando incontro un amico scrittore che mi dice una cosa piccola e vera, che ha rivoluzionato tutto: ‘la musica non salva da niente, ma aiuta a disegnare il labirinto’. Ecco, La geografia del buio disegna il labirinto, non è un disco ma una storia, racconta come si convive con il buio, non come si esce da esso. È un concept album che attraversa quel buio e scopre un modo per dare uno spazio al dolore. […] Penso che il dolore vada mostrato, va tenuto in mezzo al salotto, in mezzo alla stanza per puntarci una luce sopra. […] Una casa senza luce è comunque una casa, io ho imparato a abitarla, ad arredarla, a viverci».

La paura di amare

Michele Bravi non si nasconde più dietro affermazioni poco chiare sul suo orientamento sessuale. “Amo un ragazzo”, ha confessato. Poi, come riportato da La Repubblica, sul concetto di amore ha ammesso: «Ho sempre mantenuto una forma di riserbo sulla mia sessualità, volevo dimostrare la parità nel non dire. Invece c’è bisogno di parlare, nel dolore ho riscoperto la forza della comunità lgbtq+ che mi ha accolto, la libertà con cui vivono l’amore mi ha aiutato. […] Ho un ricordo preciso del primo bacio ma ricordo anche una voce che mi diceva ‘fai la cosa sbagliata, forse non è giusto’. Invece è importante ricordare il primo bacio e sentirne ancora il sapore, e non una voce insistente che ti confonde e rovina un ricordo che può essere bellissimo».  >> Altri Gossip

Foto profilo Instagram (@michelebravi)

Carlotta Dell’Isola, le extension non sono un vezzo: dietro l’escamotage un doloroso motivo

Vaccini Covid

Vaccini, Prof. Sciacchitano (La Sapienza): “L’Ue non ha perseguito la trasparenza, ha ceduto alle richieste di big pharma”