in

Fuga da Milano: folla in aeroporto e stazioni nelle settimane prima di Natale

Anche quest’anno, con limitazioni dovute al Covid, le partenze da Milano aumentano vertiginosamente nella settimana che precede il Natale. Sia Trenitalia che Italo hanno deciso di aumentare le corse. Azione necessaria soprattutto in virtù della capienza massima consentita del 50%.

>> Focolaio all’ospedale di Lodi: «Qui è un lazzaretto, ognuno fa quello che vuole»

partenze da milano

Partenze da Milano: folle in stazioni e aeroporti

E’ un copione ormai scritto: intorno al 20 dicembre, i milanesi di adozione fanno rientro nei loro paesi di origine, verso il resto d’Italia. Spesso sono obbligati a fare a pugni per non perdere gli ultimi biglietti di treni e aerei disponibili nell’ultima settimana prima di Natale. Dpcm o meno, la data preferita per il ritorno rimane il 20 dicembre. Le compagnie di trasporti registrano aumenti importanti, ma il Coronavirus ha limitato anche i rientri per le vacanze. L’aumento dei passeggeri registrato negli ultimi giorni è nettamente inferiore a quello del 2019, complice il telelavoro e, probabilmente, la prudenza di molti che rinunceranno a ricongiungersi con la famiglia per scongiurare ogni rischio di contagio. Il carico natalizio di treni, aerei e autobus è quindi in calo rispetto all’andamento degli altri anni.

treni

Un tiepido incremento: Trenitalia e Alitalia

Nonostante il boom di prenotazioni sia lontano dall’eguagliare quello del 2019, Trenitalia e Italo sono pronti a potenziare le corse, e non escludono di aggiungerne ancora. Trenitalia ne ha aggiunte 48 e, di queste, 32 interessano proprio Milano. Le corse aggiuntive si concentrano tra 17 e 20 dicembre. Trenitalia ha registrato un aumento di vendite soprattutto per i biglietti regionali, meno costosi, obbligata anche dalla disponibilità limitata di posti sulle Frecce, che rimane del 50%. Anche le compagnie aeree denunciano un aumento importante di prenotazioni. Nell’ultima settimana Alitalia ha ricevuto il 70 per cento in più di richieste per volare tra il 14 e il 20 dicembre. Secondo quanto Sea, che gestisce gli aeroporti di Linate e Malpensa, ha detto a Fanpage.it, ci sarà già un aumento dei passeggeri nei prossimi giorni: “Da oggi a mercoledì dai due scali passeranno 55mila persone con una media di 9.160 al giorno, mille in più rispetto la scorsa settimana”. Nonostante si tratti di un incremento importante, anche Alitalia denuncia un trend in calo rispetto alla “norma”: nel 2019, i passeggeri erano il 90% in più. >> Tutte le news

pescatori sequestrati in libia

“Passeremo il Natale sotto Montecitorio”: lasciate sole le famiglie dei pescatori di Mazara

Noemi Durini, la famiglia chiede certezza della pena per Lucio Marzo: l’appello alle istituzioni