in

Mileto, antrace in un mattatoio: infettate tre persone, caso segnalato al ministero della Salute

Sono tre le persone ricoverate in ospedale a Vibo Valentia dopo aver contratto un’infezione derivante dal batterio dell’antrace in un mattatoio privato di Mileto. Si tratta del titolare e di un operaio dello stesso mattatoio e di un allevatore di Monte Poro, ricoverati nella giornata di lunedì 25 maggio dopo aver accusato sintomatologie febbrili unitamente alla comparsa di bolle sospette su alcune parti del corpo.

Leggi anche >> Coronavirus, sanificare il denaro è possibile: l’invenzione di uno studente di 17 anni di Jesi

mileto antrace

Mileto, antrace in un mattatoio: la conferma ufficiale nelle scorse ore

Ospedalizzati nel reparto Malattie infettive del nosocomio Jazzolino di Vibo Valentia, i tre uomini avevano macellato un vitellone circa una settimana prima nel mattatoio di Mileto. Il bovino era stato prelevato il 18 maggio scorso dall’allevamento ubicato nel territorio comunale di Spilinga per essere trasportato, con un autocarro, a Mileto dove è stato quindi macellato nelle ore successive. Al momento del ricovero in ospedale la diagnosi dei medici è stata piuttosto certa. Nelle scorse ore l’ufficialità: l’infezione contratta deriva dal batterio dell’antrace, anche detto carbonchio.

mileto antrace

Caso segnalato al ministero della Salute

Il caso di Mileto è stato immediatamente segnalato al mistero della Salute, come previsto dal protocollo in simili circostanze. Anche l’Istituto Zooprofilattico dell’Asp di Vibo, con sede a Mileto, sta attenzionando la vicenda. Sia il mattatoio che l’allevamento di provenienza del capo infetto sarebbero stati sottoposti a sequestro da parte del servizio veterinario. Le condizioni dei ricoverati, monitorate dal personale ospedaliero, sono definite in via di miglioramento. >> Michele Buoninconti revisione processo: niente Dna di Elena Ceste nel Rio Mersa ma le indagini vanno avanti

stasera-in-tv-oggi-29-maggio

Stasera in Tv oggi 29 maggio: dal film “Il figlio della Luna” ad “Amici Speciali”

franca valeri

Franca Valeri a ruota libera: carriera, passioni e quel «trauma» infantile mai detto