in

Milleproroghe, maggioranza si spacca sul tetto del contante: governo sotto quattro volte

Milleproroghe emendamenti, la maggioranza si spacca durante l’esame degli emendamenti al dl in commissione alla Camera. La Lega e Forza Italia votano con Fratelli d’Italia sul tetto al contante, che dal primo gennaio era sceso a mille euro. Torna per un anno a duemila euro. La modifica in questione infatti sposta l’entrata in vigore della soglia più bassa dal primo gennaio di quest’anno al 2023. La modifica è passata per un solo voto con il parere contrario del governo.

leggi anche l’articolo —> Bonus psicologo: cos’è, come funziona e a chi spetta, i voucher in base all’Isee

milleproroghe emendamenti

Milleproroghe, maggioranza si spacca sul tetto del contante: governo sotto quattro volte

La maggioranza di governo scricchiola alla Camera. Nella notte l’esecutivo è andato sotto quattro volte nelle sedute in programma nelle commissioni Bilancio e Affari costituzionali. Contro il parere dell’esecutivo sono passati gli emendamenti che prevedono il passo indietro sull’Ilva e sul tetto al contante. Parimenti sono state approvate norme sulle graduatorie della scuola e i test sugli animali. Lega e FI hanno votato con FdI una retromarcia sul contante: il tetto che dallo scorso primo gennaio è sceso a mille euro torna ora per un anno a duemila euro. La modifica ha spostato l’entrata in vigore della soglia più bassa dal primo gennaio 2022 al primo gennaio 2023. Si è consumato anche un duro scontro sul tema della giustizia fra il Pd e la Lega.

green pass quando sarà abolito

Centrodestra si ricompatta e “indebolisce” l’esecutivo

“I lavori delle commissioni sono durati tutta la notte e sono stati piuttosto turbolenti, secondo quanto viene raccontato, registrando scontri anche all’interno della maggioranza e più volte anche le relatrici (una della Lega e una del M5s) hanno dato pareri contrastanti sugli emendamenti”, si legge sul «Corriere della Sera», tra i primi a riferire il clima incandescente che ha caratterizzato gli incontri di ieri notte. Il ricompattarsi del centrodestra sembra un assaggio dell’imminente campagna elettorale che potrebbe indebolire il governo stesso guidato da Draghi. Leggi anche l’articolo —> Eutanasia, referendum inammissibile per la Consulta: le reazioni della politica e non solo

Seguici sul nostro canale Telegram

michiaki takahashi

Chi è stato Michiaki Takahashi, il protagonista del doodle di oggi

Mario Chiesa mani pulite

Mani Pulite, Chiesa: «Il fisco pretende 2 milioni di tasse non pagate sulle tangenti»