in

Miriam Leone Instagram, sexy e “vintage”: «La bellezza ha raggiunto il punto massimo»

Miriam Leone possiede il carisma e la classe delle donne dei tempi passati. Senza contare la straordinaria bellezza, sempre esposta con immancabile charme. La Miss Italia 2008 è ormai una conduttrice e attrice di successo, assai lanciata sia nel mondo del cinema che in quello della televisione: in questo 2020 appena iniziato la bella catanese – classe 1985 – interpreterà addirittura l’iconico ruolo di Eva Kant, al fianco del “Diabolik” Luca Marinelli. La stupenda Miriam, nonostante i numerosi impegni lavorativi, trova per fortuna sempre il tempo di aggiornare il suo milione di ammiratori su Instagram, pubblicando spesso scatti seducenti.

Miriam Leone… in bianco e nero

Miriam Leone ha il dono, assai raro al giorno d’oggi, di essere estremamente sensuale senza il bisogno di mettere in mostra tutte le proprie grazie gratuitamente. Gli scatti della bella siciliana sono sempre eleganti e raffinati: l’ultimo di essi da lei pubblicato ne è una prova lampante. L’attrice appare raggiante in una fotografia “vintage” in bianco e nero: una scollatura profonda ma elegante, i bellissimi occhi chiari persi in uno sguardo sognante. Scontata quindi la valanga di commenti, tutti assolutamente positivi, che hanno fatto seguito allo scatto. Da quelli di alcuni colleghi, come la bravissima Elena Sofia Ricci, a quelli di perfetti sconosciuti, tutti impazienti di comunicare il proprio “sostegno” alla fotografia della bella Leone. Si passa tranquillamente dai classici «Sei bellissima» e «Sei stupenda» al più galante «La bellezza ha raggiunto il punto massimo».

Miriam: dalle passerelle al set cinematografico

Come detto in precedenza, Miriam (che nasce come modella) è oggi una delle attrici più stimate dai rappresentanti dell’arte cinematografica nel mondo, grazie ad un attento e preciso lavoro di recitazione portato avanti con entusiasmo e passione. Dal 2015 a oggi infatti, l’attrice ha recitato  da protagonista in pellicole di notevole successo come “La Dama Velata” di Carmine Elia, “I Medici” di Lorenzo Sportiello, “In Arte Nino” di Luca Manfredi e, per Sky Atlantic, “1993” e “1994” del regista italiano Giuseppe Gagliardi. Ora non vediamo l’ora di vederla nei succinti e “diabolici” panni dell’iconica fidanzata del ladro mascherato. >>  I gossip di UrbanPost

Lady D Harry e Meghan

«Lady D non avrebbe approvato la scelta di Harry e Meghan», Darren McGrady svela il perché

Ludovica Pagani Instagram, maxi camicia e autoreggenti: «Pura seduzione!»