in

Mobilità docenti 2020/21 esiti, oggi 29 luglio le risposte ufficiali: trasferimenti e precedenze

Mobilità docenti 2020, oggi le risposte ufficiali. Soltanto sabato sono state rese note le linee guida per il ritorno a scuola a settembre, oggi, lunedì 29 giugno, saranno comunicati invece gli esiti dei trasferimenti e passaggi di cattedra e/o ruolo degli insegnanti. L’O.M. sulla mobilità 2020/2021 (Ordinanza Ministeriale 182 del 23 marzo 2020 mobilità personale docente, educativo ed A.T.A. a.s. 2020/21) aveva fissato inizialmente la data del 26 giugno per pubblicare i movimenti, poi la decisione di far slittare la pubblicazione. Nonostante la fuga di notizie delle scorse ore, gli esiti ufficiali dei trasferimenti e passaggi di cattedra saranno diffusi nel corso della giornata di oggi.

leggi anche l’articolo —> Riapertura scuole, Speranza: «In aula anche in caso di seconda ondata»

mobilità docenti 2020

Mobilità docenti 2020/21 esiti, oggi 29 luglio le risposte ufficiali

Per i trasferimenti interprovinciali  e per i passaggi di ruolo/cattedra si utilizza il 50% dei posti vacanti e disponibili. La restante parte, infatti, è destinata alle assunzioni in ruolo. Come specifica ‘Orizzonte Scuola’ “nell’ambito della ripartizione suddetta dei posti (50% alle assunzioni e 50% alla mobilità), l’eventuale posto dispari si assegna, per l’a.s. 2020/21, alla mobilità, considerato che nel 2019/20 doveva assegnarsi  alle immissioni in ruolo”. I risultati della mobilità interesseranno il trasferimento territoriale e professionale. Nel primo caso parliamo di trasferimenti sia provinciali che interprovinciali (il docente chiede il trasferimento in un’altra istituzione scolastica mantenendo la classe di concorso di cui è titolare); quello professionale fa riferimento al passaggio di cattedra e/o al passaggio di ruolo.  Il 50% dei posti vacanti e disponibili destinati ai trasferimenti interprovinciali e ai passaggi di ruolo/cattedra per l’a.s. 2020/21 è ripartito in questa maniera:

  • 30% alla mobilità territoriale interprovinciale (trasferimenti interprovinciali)
  • 20% alla mobilità professionale ( passaggi di ruolo/cattedra).

mobilità docenti 2020

Quali sono le precedenze?

Ai movimenti si applicano delle precedenze di cui possono beneficiare i docenti indicate dall’articolo 13 del contratto sulla mobilità 2019-2022: disabilità e gravi motivi di salute; personale trasferito d’ufficio negli ultimi otto anni richiedente il rientro nella scuola o istituto di precedente titolarità; personale con disabilità e personale che ha bisogno di particolari cure continuative, assistenza al coniuge, e al figlio con disabilità; assistenza da parte del figlio referente unico al genitore con disabilità; assistenza da parte di chi esercita la tutela legale; personale trasferito d’ufficio negli ultimi otto anni richiedente il rientro nel comune di precedente titolarità; coniuge di militare o di categoria equiparata; personale che ricopre cariche pubbliche nelle amministrazioni degli enti locali; e infine personale che riprende servizio al termine dell’aspettativa sindacale. Per visualizzare la propria scuola di titolarità bisogna accedere ad (Istanze on line) e seguire l’Iter della domanda, che permette appunto di verificare lo stato della richiesta di mobilità dopo l’invio all’Ufficio competente. leggi anche l’articolo —> Scuola settembre 2020, Azzolina: «Lezioni anche al cinema e ai parchi» [File PDF linee guida]

 

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di "UrbanPost". Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 riceve il riconoscimento di "Laureato Eccellente" per il suo percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly", “SuccedeOggi" e “LuxGallery”. Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

Coronavirus dati oggi 28 giugno 2020

Coronavirus, i numeri di oggi: 174 nuovi casi, 97 in Lombardia

alex zanardi come sta

Alex Zanardi come sta: settimana decisiva per il campione, forse quella del risveglio