in

150 positivi su una nave da crociera, parla una passeggera: “Non rispettate norme anti Covid”

Una nave da crociera con turisti Covid positivi ha attraccato a Genova, dove son scattate tutte le procedure di sicurezza. Doveva essere una crociera nel Mediterraneo come tante, prima che vi si stendesse sopra la mano del Coronavirus. È stato proprio il comandante ad avvertire la Capitaneria di porto che c’era un focolaio a bordo. Necessario quindi l’approdo al porto di Genova della gigantesca Msc Grandiosa, proveniente da Marsiglia e diretta a Civitavecchia, Palermo e Malta con mille persone a bordo. Immediatamente attivate tutte le procedure di sicurezza anti contagio. Ben 150 crocieristi, quasi tutti italiani, sono risultati positivi dopo aver effettuato i tamponi a bordo. Nessuno ha avuto bisogno di cure: i positivi sono infatti per la maggior parte asintomatici, come ha spiegato in una nota Msc in una nota. Tutti sono stati confinati nelle rispettive cabine.

leggi anche l’articolo —> Boom di contagi, il governo studia ulteriori misure. Pregliasco: “La nuova stretta è indispensabile”

msc grandiosa covid

Msc Grandiosa focolaio Covid, una passeggera: “Non rispettate norme”

Cluster su una nave da crociera Msc. La Grandiosa, questo il nome della nave arrivata in banchina nel porto di Genova proveniente da Marsiglia, trasportava circa mille persone. 150 crocieristi sono risultati positivi dopo aver effettuato i tamponi a bordo, secondo il protocollo sanitario di cui si è dotata la compagnia di navigazione. Le persone risultate positive, come dicevamo, sono per la maggior parte asintomatiche. Come riferisce l’Ansa la gestione dei passeggeri è stata decisa in una riunione che ha visto coinvolti Usmaf, compagnia armatrice, Protezione civile Liguria e Capitaneria di porto. I crocieristi italiani residenti nel Nord Italia sono stati fatti sbarcare a Genova per essere trasferiti su mezzi appositi alle loro residenze; mentre i turisti residenti nel Centro-Sud a Civitavecchia. I cittadini stranieri risultati Covid-positivi, una dozzina circa, troveranno ospitalità in una residenza protetta a Genova e in una rsa del basso Piemonte. Tutti i trasferimenti verranno curati dalla società armatrice che, ricorda, ha attuato il ‘Protocollo di sicurezza e salute’ di cui si è dotata “a efficace tutela di tutti i passeggeri, dell’equipaggio e dei territori visitati dalle nostre navi”.

msc focolaio covid

“In tanti non utilizzavano la mascherina, nemmeno negli ascensori, che infatti evitavo di prendere”

La nave ripartirà regolarmente questa sera da Genova per proseguire il suo itinerario. L’unica nave da crociera che ha attraccato nel capoluogo ligure con persone positive al Covid-19 è stata, il 23 marzo 2020 in piena pandemia, la Msc Splendida. Le lancette tornate indietro di un anno? Qualche passeggero lamenta l’inosservanza delle norme anti Covid a bordo. A raccogliere la testimonianza «Fanpage»“Mio figlio si è sentito male e ho subito avvertito in nave, al tampone è risultato come pensavo positivo. Dicono che i casi sono 150, ma parliamo di quelli accertati, in realtà sono molti di più dato che ad esempio sto male pure io. Comunicare all’interno della nave non è possibile, siamo praticamente abbandonati a noi stessi. Finalmente domani ci fanno sbarcare a Civitavecchia e sono contenta. Qui di bene e sotto controllo c’è ben poco”.

E ancora: “Ci siamo imbarcati il 28 dicembre e abbiamo poi scoperto che il 29 erano scesi dieci positivi, se avessi saputo che a bordo c’erano dei casi avrei rinunciato alla crociera, anche a costo di perdere i soldi”. Stando alla signora i turisti non hanno affatto seguito le regole anti contagio: “In tanti non utilizzavano la mascherina, nemmeno negli ascensori, che infatti evitavo di prendere”. Leggi anche l’articolo —> Covid oggi 600 ricoverati in più e 68.052 nuovi casi: il bollettino aggiornato

Seguici sul nostro canale Telegram

Covid bollettino 3 gennaio 2022

Covid oggi 600 ricoverati in più e 68.052 nuovi casi: il bollettino aggiornato

Napoli teresa d'auria

Napoli, va in ospedale per un malore e la dimettono: morta 29enne