in

Che cos’è la Nato e chi sono i Paesi membri: perché l’Articolo 4 potrebbe portarci in guerra

La NATO (acronimo dall’inglese North Atlantic Treaty Organization) è l’Organizzazione del Trattato dell’Atlantico del Nord. La sede è a Bruxelles e l’attuale segretario generale è il norvegese Jens Stoltenberg. Il Patto Atlantico è il trattato con cui la NATO è stata istituita ed è stato firmato il 4 aprile 1949 a Washington. Al momento sono 30 gli Stati che ne fanno parte e proprio gli ulteriori allargamenti ad Est della Nato avrebbero messo in allarme la Russia, portando ad una accelerazione della crisi Ucraina, che ha toccato il suo apice oggi 24 febbraio 2022, con l’attacco di Putin. Ma a cosa serve la Nato oggi? Che ruolo ha? Facciamo chiarezza.

nato cos'è

Che cos’è la Nato e chi sono i Paesi membri: perché l’Articolo 4 potrebbe portarci in guerra

La NATO promuove i valori democratici e consente ai membri di consultarsie collaborare in materia di difesa e sicurezza per risolvere i problemi, creare fiducia e, nel lungo termine, prevenire i conflitti. Da un punto di vista militare la Nato, come si legge sul sito ufficiale, si impegna a risolvere pacificamente le controversie. In caso di fallimento degli sforzi diplomatici, ha il potere militare di intraprendere operazioni di gestione delle crisi. Tali operazioni devono essere condotte in base alla clausola di difesa collettiva presente nel trattato fondativo della NATO – Articolo 5 del Trattato di Washington o dietro mandato delle Nazioni Unite, da soli o in collaborazione con altre organizzazioni internazionali. Il Patto Atlantico traeva origine dalla percezione che il mondo occidentale, dopo la seconda guerra mondiale, stesse iniziando ad accusare tensioni nei confronti dell’altro paese vincitore della guerra, ossia l’Unione Sovietica. 

nato cos'è

Le missioni più impegnative

I Paesi fondatori della NATO furono Belgio, Canada, Danimarca, Francia, Islanda, Italia, Lussemburgo, Norvegia, Paesi Bassi, Portogallo, Regno Unito e Stati Uniti d’America. I Sovietici replicarono con qualcosa di analogo creando il patto di Varsavia. Dopo la caduta del muro di Berlino e la fine dell’URSS, la NATO ha deviato i suoi obiettivi, concentrandosi sulla lotta al terrorismo internazionale. Le missioni più impegnative che hanno visto partecipe la NATO sono state in tutto 5 in due teatri principali: i Balcani e l’Afghanistan.

  • Implementation Force (IFOR) in Bosnia ed Erzegovina dal 20 dicembre 1995 al 20 dicembre 1996.
  • Stabilisation Force (SFOR) in Bosnia ed Erzegovina dal 21 dicembre 1996 al 1º dicembre 2004.
  • Kosovo Force (KFOR) in Kosovo dal 12 giugno 1999.
  • International Security Assistance Force (ISAF) in Afghanistan dal 20 dicembre 2001 al 28 dicembre 2014.
  • Sostegno Risoluto (RS) in Afghanistan dal 1º gennaio 2015 al 12 luglio 2021.

L’articolo 10 del Trattato del Nord Atlantico spiega come nuovi Stati possano entrare a far parte della Nato. I membri possono invitare “previo consenso unanime” qualsiasi altro Stato europeo. Dal 1999 è stata ufficializzata la road map per i nuovi ingressi: il Piano d’azione per l’adesione. Nel 2004 si è completato il processo di ingresso di altri 7 Paesi ex sovietici: Bulgaria, Estonia, Lettonia, Lituania, Romania, Slovacchia e Slovenia. Due anni dopo sono entrate nella NATO anche Albania e Croazia. Gli ultimi: nel 2017 il Montenegro e nel 2020 la Macedonia del Nord. I Paesi che desideravano aderire sono Bosnia Erzegovina, Georgia e, come sappiamo tutti, l’Ucraina.

nato cos'è

L’Alleanza atlantica si riunisce sulla base dell’Articolo 4

La Nato è pronta ora a fare la sua mossa dopo l’attacco all’Ucraina da parte della Russia. L’Alleanza Atlantica si riunisce sulla base dell’Articolo 4 del suo Trattato (consultazioni in risposta a minacce), sottolineando la propria disponibilità ad impiegare l’Articolo 5. Ossia risposta armata congiunta in caso di aggressione esterna contro uno qualsiasi degli alleati. L’Articolo 4 del Patto Nord Atlantico recita: «Le parti si consulteranno ogni volta che, nell’opinione di una di esse, l’integrità territoriale, l’indipendenza politica o la sicurezza di una delle parti fosse minacciata». Nell’Articolo 5 si legge invece che «le parti convengono che un attacco armato contro una o più di esse in Europa o nell’America settentrionale sarà considerato come un attacco diretto contro tutte le parti».

nato cos'è

Nato, Stoltenberg: «L’Ucraina è un partner di valore, ma non abbiamo truppe e non abbiamo piani di inviarne

Il segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg, ha detto in conferenza stampa: «Abbiamo appena terminato un incontro di emergenza del Consiglio dell’Atlantico del Nord per discutere della situazione. (…) Questo è un momento grave per la sicurezza in Europa». E ancora: «Non ci sono truppe Nato in Ucraina al momento, non abbiamo né piani né intenzioni di dispiegare le truppe Nato in Ucraina ma stiamo incrementando truppe nella parte orientale dell’Alleanza in territorio Nato. L’Ucraina è un partner di valore, ma non abbiamo truppe e non abbiamo piani di inviare truppe in Ucraina». Leggi anche l’articolo —> Russia Ucraina, quali sono i motivi della crisi e la posizione degli Usa

 

Seguici sul nostro canale Telegram

putin figli e amanti

Quanti figli, legittimi e illegittimi, ha Putin? Chi è Alina Kabaeva

mamme Kiev

Kiev, il brutto presentimento delle mamme che mettono gli adesivi sui vestiti dei figli