in

Nunzia De Girolamo, verità choc sul caso Grillo all’«Arena»: «Mi parte l’embolo»

Nunzia De Girolamo Beppe Grillo verità choc. Nello studio di “Non è l’Arena”, l’approfondimento di politica e attualità in onda su La7, si è parlato ancora una volta del caso di Ciro Grillo. «Perché una ragazza di 19 anni dovrebbe inventarsi uno stupro?», è la domanda che l’opinionista beneventana ha posto a Massimo Giletti nel corso della puntata in onda ieri, domenica 9 maggio. Nunzia De Girolamo, dopo essersi definita “garantista”, ha detto senza filtri la sua sull’indagine della procura di Tempio Pausania a carico di Ciro e tre suoi amici, accusati di stupro.

leggi anche l’articolo —> Ciro Grillo, parla la ragazza che lo accusa di violenza sessuale: «Mi hanno stuprata tutti»

nunzia de girolamo grillo

Nunzia De Girolamo verità choc sul caso Grillo all’Arena: «Parte l’embolo»

Nel salotto di “Non è l’arena” si è tornati a parlare del caso del figlio di Beppe Grillo, fondatore del Movimento 5 stelle. «Mi viene il vomito», ha detto Nunzia De Girolamo. «Fare il processo a queste ragazze fa venire l’embolo a qualsiasi donna. Perché una ragazza dovrebbe inventarsi uno stupro? E soprattutto una ragazza di 19 anni che ha bevuto è consapevole di quello che le accade intorno? Anche se si fosse trovata lì per divertimento, goliardia o incoscienza, può succedere a 19 anni di fare una caz***a, ma essere violentata no. Ho il diritto di andare a casa a bere una birra e non essere violentata, ho il diritto di mettermi una minigonna e non per questo essere toccata o violentata», ha tuonato la conduttrice del programma di Raiuno «Ciao Maschio». 

nunzia de Girolamo

«Non è più il comico di anni fa, da diverso tempo siede con diversi partiti, anche con coloro che riteneva indegni e disonesti, e governa il Paese»

L’ex parlamentare di Forza Italia non ha voluto farne un caso politico, ma ha speso qualche parola anche sul filmato che mostra Beppe Grillo difendere il figlio. «Se andiamo a vedere un video di Beppe Grillo del 2006 non è tanto lontano dall’ultimo. Diceva che le donne non dovrebbero stupirsi, ma coprirsi», ha detto la De Girolamo. Giletti si è sentito di intervenire: «Ma quella era una “provocazione”». «Se mio padre mi parla così, io non ci parlo più», ha replicato subito la De Girolamo. Poi ha spiegato: «Con quel video, Grillo commette 3 errori. Danneggia il figlio Ciro, perché ha rimesso al centro una vicenda rispetto alla quale la stampa non era maniacale come al solito. Il secondo, danneggia il Movimento, tra le cui stelle c’era la difesa delle donne e il rispetto della giustizia, tutto caduto con quel video. Terzo errore: Grillo non è più il comico di anni fa, da diverso tempo siede con diversi partiti, anche con coloro che riteneva indegni e disonesti, e governa il Paese», ha puntualizzato l’opinionista campana. Leggi anche l’articolo —> Maria Elena Boschi attacca Grillo per il video in cui difende il figlio dall’accusa di stupro: “Caro Beppe, ti devi semplicemente vergognare”

de girolamo

Covid in Italia: oggi solo 5.080 casi ma su 130mila tamponi testati, 198 i decessi

Amanda Seyfried

Chi è Amanda Seyfried, vita privata e carriera: tutto sulla famosa attrice