in

Milano, uccide moglie e figlia di 15 anni poi si suicida: il folle gesto di un 70enne

Il duplice omicidio è avvenuto a Carpiano, non lontano da Milano. Un uomo ha deciso di sterminare la sua famiglia. Ha fatto fuori la moglie e la figlia di 15 anni. Subito dopo ha chiamato il 118 per ammettere il delitto e l’intenzione di suicidarsi. I carabinieri, giunti dell’abitazione del killer, hanno trovato tre cadaveri. Il procuratore senza peli sulla lingua ha dichiarato come questo sia stato un gesto da “colossali vigliacchi”. (Continua a leggere dopo la foto)

Omicidio Milano

Uomo di 70 anni uccide moglie e figlia poi si toglie la vita (da milano.repubblica.it)

Omicidio Milano uccide moglie e figlia 15enne poi si toglie la vita

Il 118 ha ricevuto ieri, 22 agosto 2021, dopo le 14 una chiamata da Carpiano. Un uomo ha ammesso di aver ucciso la sua famiglia e ha preannunciato la sua intenzione di suicidarsi. Subito i carabinieri hanno inviato una pattuglia sul posto. Hanno trovato tre cadaveri: quello di un uomo di 70 anni con a fianco una pistola, una donna di 42 anni e una ragazza 15enne. Secondo gli investigatori si è trattato di un omicidio premeditato. A fugare ogni incertezza un biglietto in cui l’uomo ha spiegato le ragioni dell’uccisione della sua famiglia. Era stanco della moglie e la figlia era troppo giovane per restare orfana.

Le vittime di questa orribile vicenda sono la moglie di origini filippine Catherine Panis, 42 anni, e la figlia Stefania, di 15 anni. L’artefice dell’assassinio Salvatore Staltari, 70 anni. L’uomo non aveva il porto d’armi e a suo carico risulta un precedente per porto abusivo d’arma. I carabinieri stanno effettuando degli accertamenti per capire come si fosse procurato la pistola.

ARTICOLO | Catania, ragazza uccisa con un colpo di pistola sul lungomare: si cerca l’ex fidanzato

ARTICOLO | Dove è finito il corpo di Roberta Ragusa? Sospetti sul magazzino di casa Logli: «Cercate lì»

bimba 11 mesi passeggino

Omicidio Milano: un gesto da “colossali vigliacchi”

I vicini hanno dichiarato che urlava spesso in casa, aggredendo verbalmente la moglie e la figlia. Le due donne uscivano senza di lui, forse per scappare da una vita infelice. In molti descrivono Staltari come un uomo dal carattere burbero. Una carriera insoddisfacente e un attitudine poco positiva lo avevano portato ad uno stato di depressione, ultimamente era diventato disperato. Dal Comune era stato inserito tra i soggetti a rischio di esclusione sociale.

Il procuratore della Repubblica di Lodi, Domenico Chiaro, non si è trattenuto nel descrivere l’accaduto. “La tragedia che si è verificata oggi è il miglior modo per essere ricordati come colossali vigliacchi. Non esistono problemi così insormontabili da giustificare il suicidio e l’omicidio”. Il sindaco di Carpiano, Paolo Branca, ha parlato di tragedia. “Oggi la nostra comunità è stata segnata da una tragedia spaventosa. Noi tutti, cittadini carpianesi, siamo attoniti e sconvolti. Non ci sono parole davanti a tanta sofferenza. ci stringiamo in silenzio nel dolore, con rispetto e con la preghiera per una famiglia spezzata e per chi è rimasto a vivere questo dolore”.>>Tutte le notizie

Omicidio Catania

Catania, ragazza uccisa con un colpo di pistola sul lungomare: si cerca l’ex fidanzato

Pavullo nel Frignano incidente trattore

Pavullo nel Frignano, il trattore si ribalta e lei rimane schiacciata: grave una 52enne