in

Domenica 25 Ottobre torna l’ora solare: lancette indietro di 60 minuti

Quando cambia l’ora solare 2020? Nella notte di domenica 25 ottobre 2020 le lancette torneranno indietro di 60 minuti, ovvero dalle 3 alle 2. L’ora solare resterà attiva fino a domenica 28 marzo 2021, quando tornerà quella legale che farà spostare le lancette di nuovo in avanti. Nel 2019 la Commissione Europea ha chiesto la soppressione del cambio dell’ora, con il mantenimento per tutti dell’ora legale, ma la richiesta è stata bocciata e l’abolizione del cambio rimandata al 2020. L’Italia non ha ancora deciso se mantenere o meno l’ora solare, al contrario della Francia che ha deciso di toglierla per sempre. La decisione del Bel Paese probabilmente arriverà entro Aprile 2021, dopo che gli esperti avranno analizzato i pro e i contro su un eventuale abolizione definitiva dell’ora solare.

Leggi anche –> Ora legale 2020 oggi si cambia, l’esperto: «Col coronavirus in corso un mix critico»

Ora solare

Quando cambia l’ora solare 2020?

Nella notte di domenica 25 ottobre 2020 torna l’ora solare. Alle 3 si dovranno spostare le lancette indietro di 60 minuti, tornando così alle ore 2:00. L’ora solare, rispetto a quella legale, ci permetterà di dormire un’ora in più, ma perderemo sessanta minuti di luce al pomeriggio. Molto probabilmente questo cambio dell’ora per gli italiani sarà l’ultimo. Infatti, dall’anno prossimo l’Italia, come hanno già fatto diversi paese europei, potrebbe adottare come unico orario quello legale, abolendo definitivamente l’ora solare. Una scelta basata soprattutto sui dati forniti da Terna, la società che gestisce la rete elettrica nazionale. L’Italia, infatti, durante l’ora legale ha risparmiato moltissimo per quanto riguarda il consumo di energia elettrica: «Nei 7 mesi di ora legale l’Italia ha risparmiato complessivamente 400 milioni di kilowattora di elettricità, pari al consumo medio annuo di circa 150 mila famiglie, con un beneficio economico per il sistema di 66 milioni di euro».

quando cambia l'ora solare 2020

Cosa succede in caso di abolizione?

In Italia i vantaggi dell’ora legale tutto l’anno sarebbero sicuramente garantiti. Innanzitutto ci sarebbe più risparmio di energia elettrica: se con l’ora solare il sole sorge alle 4,30 in estate e tramonta alle 20, con l’ora legale il periodo di luce andrebbe dalle 5,30 alle 21. Poi ci sarebbero impatti positivi anche in termini di sostenibilità ambientale con 205 mila tonnellate in meno di CO2 immesse in atmosfera. Naturalmente la decisione non sarà facile, ne per l’Italia ne per gli altri Paesi Europei e molto probabilmente si prenderà una decisione a blocchi: i Paesi meridionali dell’Unione opteranno per l’ora legale per tutto l’anno e quelli settentrionali per quella solare. >> Altre News

milano zona rossa coprifuoco

Milano zona rossa, Pregliasco: «Ultima ratio, ma possibile»

lecce abusi

Lecce, abusi e sigarette spente su bimbo di 3 anni: condannati padre e zio