in

Palermo, terremoto di magnitudo 4.3 all’alba: centinaia di chiamate ai Vigili del Fuoco

Tutta la costa settentrionale della Sicilia ha avvertito una scossa breve ma intensa questa mattina, 31 agosto, alle 6:14:15. Un sisma di magnitudo 4.3 registrato al largo della costa di Cefalù a una profondità di 6 chilometri, che fortunatamente non ha causato danni a persone né cose. Preso d’assalto il centralino dei Vigili del Fuoco da cittadini che, allarmati, hanno chiesto notizie.

terremoto palermo

Palermo, terremoto avvertito su tutta la costa Nord

Una scossa piuttosto forte avvertita in gran parte della costa settentrionale della Sicilia, seguita da due piccole scosse di assestamento di magnitudo 2.0, alle 6:23:22, e 2.2, alle 6:39:08. L’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, dal centro di Roma, ha registrato l’epicentro al largo di Cefalù, a una profondità di 6 chilometri. Sia la protezione civile che i Vigili del Fuoco, come comunicano le sale operative, hanno eseguito una prima ricognizione nei comuni delle Madonie più prossimi all’epicentro.

Centinaia le chiamate al centralino

Tantissimi comuni della costa Nord dell’isola hanno avvertito la scossa. Tuttavia secondo le prime informazioni non ci sarebbero danni a cose e persone. Il centralino dei Vigili del Fuoco è stato tempestato dalle telefonate di persone che chiedevano informazioni, risvegliate di soprassalto dalla terra che tremava. Tante le persone che hanno condiviso sui social la preoccupazione raccontando di essere stati svegliati da una scossa di breve durata. Ma abbastanza intensa da aprire ante di armadi e persiane delle finestre. >> Tromba d’aria a Santa Marinella: una donna di 53 anni è stata scaraventata sugli scogli

Torre del moro incendio

Torre del Moro incendio, appartamento venduto a 785 mila euro: «Era una struttura di valore»

cubomedusa in Thailandia

Thailandia, un bimbo di 9 anni è morto dopo essere stato punto da una cubomedusa