in

Paola Marella malattia, tumore al seno: «In un anno mi sono sottoposta a sei interventi»

«Se oggi sto bene devo ringraziare il radiologo», comincia così l’intervista ad Ok Salute e Benessere di Paola Marella, conduttrice e architetto milanese, che ha scoperto qualche tempo fa di avere un tumore al seno. «La mia è una storia di prevenzione e oggi, a distanza di sette anni da quello che è mi è successo, ho capito che può essere d’aiuto, o di conforto, per molte donne», ha detto la 56enne al timone di programmi di successo come A te le chiavi, su La7, e Un sogno in affitto, in onda su Sky Uno.

Paola Marella

Paola Marella malattia, tumore al seno: «In un anno mi sono sottoposta a sei interventi»

«Noi donne, si sa, siamo molto attente e, non appena percepiamo qualcosa che non ci convince, andiamo dal ginecologo. In più ho anche una piccola storia di familiarità, perché mia nonna ha avuto un cancro al seno, e in generale in famiglia qualche «intoppo» c’è stato. Poi, a 35 anni, ho incontrato il dottor Enrico Cassano, che mi disse che avevo un seno fibrocistico che andava tenuto sotto controllo. E così abbiamo fatto, stabilendo di vederci ogni sei mesi: una volta si faceva un’ecografia mammaria, un’altra la mammografia!», ha raccontato Paola Marella. I primi sospetti del tumore nel 2006: per fortuna il radiologo non si è accontentato di due biopsie e ha voluto approfondire. «Io mi fidavo ciecamente di lui e seguii le sue indicazioni in totale serenità. Ero così rilassata che dopo l’esame andai persino a fare shopping, con il desiderio di regalarmi qualcosa, di coccolarmi. Ero così sicura che anche quella volta l’esito sarebbe stato negativo. E invece… Come mi sono sentita? Gli anni passano e si affrontano tante cose, però ricordo bene che la comunicazione fu traumatica!», ha riferito la conduttrice.

Paola Marella

«Mi ritrovai di fronte a due strade: fare un’operazione di quadrantectomia, conservativa, oppure di mastectomia, drastica…»

«Mi ritrovai di fronte a due strade: fare un’operazione di quadrantectomia, conservativa, oppure di mastectomia, drastica. All’epoca avevo 49 anni, non desideravo più figli (ne ho uno, Nicola, oggi 24enne) e soprattutto non volevo rischiare che si presentassero altri problemi in futuro. Decisi per la strada più netta: togliere tutto!», ha aggiunto Paola Marella. Si sono presentati tanti problemi, uno dopo l’altro (un’infezione in primis). In un anno si è sottoposta a sei interventi. All’epoca lei lavorava al programma Cerco Casa disperatamente, che ha scelto di non abbandonare nonostante la malattia«A mio figlio, che aveva solo 16 anni, decisi di non spiegare. Si accorgeva che c’era qualcosa di strano, perché la mamma entrava e usciva dall’ospedale, ma la mia vita attiva lo rassicurava. Poi ne abbiamo parlato, io ho insistito soprattutto sulla prevenzione, sullo stile di vita, sull’alimentazione!», ha affermato la conduttrice, che ha proseguito: «Alla dieta ho sempre dedicato grande attenzione. Non fumo, non bevo alcolici, mangio tanta verdura e faccio costante attività fisica». La sua storia chirurgica si è conclusa nel 2014, quando alla notizia di una cisti ovarica ha deciso di togliere anche le ovaie. Una scelta netta, di cui non si è mai pentita. «Mi sento fortunata nonostante tutto. Ho 56 anni e non devo fare sfilate di bellezza: non sono le cicatrici sul décolleté i problemi della vita…», ha concluso Paola Marella.

Paola Marella

leggi anche l’articolo —> Intervista a Paola Marella: consigli per arredare e vendere casa con stile senza spendere troppo

 

Laura Cremaschi Instagram

Laura Cremaschi Instagram, il décolleté straborda dal trench: «Che “abbondanza”!»

veronica fedolfi instagram

Veronica Fedolfi Instagram, in culotte di paillettes a gambe spalancate: «Spettacolo puro»