in

Paolo Calissano trovato morto nella sua casa di Roma: fatale forse un mix di farmaci

Paolo Calissano trovato morto nella sua casa a Roma. Il corpo senza vita dell’attore era nella sua abitazione situata al Quartiere Balduina. Nato a Genova 54 anni fa e divenuto uno dei volti più celebri delle fiction negli anni Novanta-Duemila, da Vento di ponente a Per amore, stando ad una prima ipotesi, si sarebbe spento per un mix di farmaci.

leggi anche l’articolo —> Covid oggi nuovo record di casi (126.888), 156 le vittime: ricoveri in crescita

Paolo calissano

Paolo Calissano trovato morto nella sua casa di Roma: fatale forse un mix di farmaci

È stato trovato morto nella sua casa a Roma l’attore genovese Paolo Calissano, celebre volto soprattutto in serie tv di successo negli anni ’90-2000, dalla ‘Dottoressa Gio’ a ‘Linda e il Brigadiere’, fino a ‘Vivere’. Secondo quanto si apprende, nell’abitazione nel quartiere Balduina, sono state ritrovate, sia in flaconi che sparse per terra, numerose pillole di psicofarmaci. Medicine che stando ai principali quotidiani Calissano assumeva per curare una forma di depressione di cui soffriva da tempo. Secondo quanto riportato da “La Repubblica”, le pillole erano sia nella camera dell’attore, sia sparse in cucina. Si ipotizza che il decesso sia dovuto ad un’overdose di farmaci fortuita o volontaria, ma toccherà alle forze dell’ordine far luce su quanto realmente accaduto.

Paolo calissano trovato morto

Un passato turbolento quello dell’attore

Un passato turbolento quello di Paolo Calissano: era finito sotto i riflettori nel 2005, coinvolto in una drammatica vicenda di droga. Una donna brasiliana Ana Lucia Bandiera venne trovata morta nell’appartamento dell’attore a Genova per un’overdose di cocaina. Calissano allora è stato arrestato con l’accusa di averle ceduto la droga, condannato a quattro anni di reclusione. Dopo un lungo percorso riabilitativo, nel 2008, l’attore era di nuovo nell’occhio del ciclone per un incidente stradale a seguito del quale era stato trovato positivo alla cocaina. Sul finire degli anni duemila Calissano è stato ricoverato nella divisione psichiatrica dell’ospedale San Martino di Genova con sintomi quali sudorazione fredda e dolore al petto. Dai primi accertamenti tossicologici emersero ancora tracce di cocaina nel suo organismo. Leggi anche l’articolo —> Galli: «Situazione molto allarmante, la variante Omicron ha letteralmente sparigliato»

Paolo calissano trovato morto

Seguici sul nostro canale Telegram

Covid bollettino 30 dicembre 2021

Covid oggi nuovo record di casi (126.888), 156 le vittime: ricoveri in crescita

frasi capodanno 2022

Capodanno 2022, i messaggi di auguri da inviare: citazioni d’autore e frasi più belle