in

Paolo Ruffini frecciatina alla scuola: «Ti spiegano ‘L’Infinito’ di Leopardi, ma…»

Manca davvero poco alla prima puntata della nuova edizione de La Pupa e il Secchione che con la conduzione di Paolo Ruffini è diventato La Pupa e il Secchione (e viceversa). Il 41enne livornese, regista, attore, autore e comico, ha deciso di raccontare in esclusiva al settimanale “Chi” qualche dettaglio inedito sul programma cult di Italia 1. Nel corso della chiacchierata non è mancato poi ovviamente un riferimento alla fine della storia d’amore con Diana Del Bufalo.

Paolo Ruffini frecciatina alla scuola: «Ti spiegano ‘L’Infinito’ di Leopardi, ma…»

“Più secchione” o “più pupa” a scuola? Beh, Paolo Ruffini non riesce ad identificarsi in nessuno stereotipo: «Ero tremendamente vivace e curioso, perché per me il contrario dell’ignoranza non è la cultura, ma la curiosità. E l’ignoranza è tale se crea danni, altrimenti è solo incultura e fa anche tenerezza, candore. È quello che vogliamo raccontare. […] Il cinema mi ha offerto stimoli enormi, ma non sono un secchione e non ostento, l’equivoco è pensare che sapere tante cose significhi essere intelligenti, mentre preferisco stare a tavola con persone sensibili più che intelligenti. Il sapere aiuta solo a essere liberi e a vivere meglio, a fare meglio l’amore, non a dominare gli altri. A scuola ti spiegano L’Infinito di Leopardi, ma non ti spiegano perché l’ha scritto. Se avessi saputo che Pericle è alla base della democrazia, lo avrei studiato meglio», ha dichiarato l’attore, che ha poi riassunto così l’animo del programma: «Essendo anche autore del programma, posso dirle che vogliamo ridere “con” le persone e non “delle” persone, questo è fondamentale».

Paolo ruffini

«A La Pupa e il Secchione (e viceversa) prenderemo il trash in contropiede…»

Parlando sempre de La Pupa e il Secchione (e viceversa) Paolo Ruffini ha spiegato anche di avere dalla sua collaboratori di altissimo livello: «Io sono come uno scienziato come analizza al microscopio questi bizzarri esseri con vari tipi di disadattamento, ma la sfida di questa evoluzione è prendere il trash in contropiede: ci saranno ospiti come Aldo Busi, Barbara Alberti, Giampiero Mughini, Cecchi Paone, ho cercato di metterci la tenerezza, sarà tutto diverso!». E la curiosità cresce, galoppa… Cosa dobbiamo aspettarci? Sul finale è stato chiesto Paolo Ruffini di commentare la fine della relazione con la collega Diana Del Bufalo, che ha annunciato la rottura sui social. Nessun risentimento da parte dell’attore: «Se mi definiscono un pagliaccio non mi offendo, anzi, mi pregio di esserlo, perché il pagliaccio è un artista. Lavorando con ragazzi affetti dalla sindrome di Down, ho imparato a saltare fra i generi e le definizioni. […] Se ho commesso degli errori e provocato sofferenza mi sono scuso ma, per come sono fatto e per rispetto verso di lei, ho promesso che non ne avrei parlato. Ma questo non significa che sia indifferente al dolore, anzi!».

Paolo ruffini

leggi anche l’articolo —> Diana Del Bufalo e Paolo Ruffini si sono lasciati, lo sfogo di lei su Instagram: «Rabbia e risentimento»

(Profilo Instagram Paolo Ruffini) 

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di "UrbanPost". Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 riceve il riconoscimento di "Laureato Eccellente" per il suo percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly", “SuccedeOggi" e “LuxGallery”. Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

Bella Thorne Instagram, foto in lingerie sensuale e provocante: «Sei troppo hot!»

Laura Cremaschi Instagram

Laura Cremaschi Instagram, stupefacente a Dubai: «Il costume sta per scoppiare!»