in

Paolo Sorrentino, carriera, famiglia e vita privata: tutto sul noto regista italiano

Paolo Sorrentino è uno dei registi italiani più apprezzati e premiati degli ultimi anni. Vincitore di un Oscar, quattro European Film Awards, un premio BAFTA, cinque David di Donatello e ben otto Nastri d’Argento, le opere di Sorrentino sono capolavori indimenticabili che lasciano il segno nella storia del cinema. Scopriamo qualcosa di più sulla carriera e sulla vita di Paolo Sorrentino.


Biografia

Sorrentino è nato a Napoli, nel quartiere del Vomero, il 31 maggio 1970. A soli 16 anni, Paolo deve affrontare il primo grande dramma della sua vita: i suoi genitori muoiono a causa di un avvelenamento da monossido di carbonio derivante da una stufa durante la notte. Lui era fuori casa, allo stadio a vedere una partita del Napoli.

Dopo il liceo Paolo si iscrive a Economia e Commercio, ma la sua esperienza universitaria dura fino a 5 esami dalla laurea: a travolgerlo sarà la passione per il cinema. Nel 1994 dirige il suo primo cortometraggio, Un paradiso. Dopo aver vinto un premio Solinas con la sceneggiatura di Napoletani, firma il corto L’amore non ha confini. A questa esperienza dietro la macchina da presa seguono alcuni copioni per registi piuttosto conosciuti, fra cui Michele Placido.

paolo sorrentino

L’esordio

L’uomo in più, del 2001, sarà il suo primo lungometraggio, e come protagonista vedremo Toni Servillo, un attore che sarà in tanti altri film del registra, fra cui La Grande Bellezza, ma anche Le conseguenze dell’amore (2004) e Il divo (2008). Racconto per immagini di una parte della vita di Giulio Andreotti, quest’ultimo film riporta a tutti gli effetti Sorrentino sulla cresta dell’onda.

Nel 2009 il registra affianca il cinema all’impegno sociale e immortala la situazione a L’Aquila dopo il sisma nel video-reportage L’assegnazione delle tende. Nel 2011 lavora al suo primo film in lingua inglese, This must be the place, con Sean Penn. Nel 2013 arriva il pluripremiato La Grande Bellezza, mentre nel 2015 Michael Caine è il protagonista di Youth – La Giovinezza. Al Festival del Cinema di Venezia del 2021 Sorrentino concorre con È stata la mano di Dio, che conferma il sodalizio con Toni Servillo.

Oltre al cinema Paolo ha lavorato anche la TV. Fra i vari lavori ricordiamo la grande serie The Young Pope, e il successivo The New Pope, con protagonista Jude Law. È anche uno scrittore visto che ha scritto e pubblicato due romanziHanno tutti ragione, del 2010, e Gli aspetti irrilevanti (2016). E anche diversi saggi e racconti.

Paolo Sorrentino: la vita privata

Nella vita sentimentale di Paolo Sorrentino c’è Daniela D’Antonio, giornalista di professione. I due si sono conosciuti proprio in ambito professionale: lei lavorava per Repubblica, lui era nella compagnia teatrale Teatri uniti, e all’epoca le sedi erano nello stesso palazzo. Dalla moglie Paolo Sorrentino ha avuto due figli, Anna e Carlo. Oggi vivono tutti a Roma.

Proprio Daniela ha raccontato a Grazia di come ha conosciuto suo marito: “Conobbi Paolo per puro caso. All’epoca Repubblica e la sede dei Teatri Uniti erano nello stesso palazzo e così ebbi modo di conoscere anche Toni Servillo. Tutti e tre ci conosciamo da tantissimo tempo e quando le amicizie nascono da ragazzi hanno radici profonde e non ci si lascia più. Così è stato per noi. Abbiamo condiviso molte cose insieme: abbiamo riso, abbiamo pianto, ci siamo divertiti. Quando siamo tornati dalla notte degli Oscar ci siamo guardati per un momento e ci siamo detti che la nostra vita è davvero bella e fortunata“. Sorrentino ha un profilo Instagram seguito da più di 130mila followers. >> Paolo Sorrentino: «I miei genitori morirono nel sonno. Io salvo grazie a Maradona!». E dalla Carrà svela retroscena su “La Grande Bellezza”

generale dalla chiesa

Generale Dalla Chiesa, 39 anni fa la strage di via Carini: il ricordo commosso del presidente Mattarella

dalla chiesa sepolto a Parma perché

Perché il Generale Dalla Chiesa è sepolto a Parma: c’è un motivo preciso