in

Perché il 1° novembre si festeggiano Tutti i Santi?

Perché oggi 1° Novembre 2020 si festeggiano Tutti i Santi? Si tratta di una festa cristiana che celebra per l’appunto tutti i santi, anche quelli ancora non canonizzati dalla Chiesa cattolica. Nonostante sia una festa religiosa, viene riconosciuta anche come civile e per questo motivo quando capita in un giorno feriale si chiudono scuole e uffici. Questa ricorrenza, conosciuta anche con il nome di Ognissanti, è seguita dal giorno dei morti, che cade appunto il 2 Novembre. Scopriamo ora insieme origini, tradizioni e significato di questa festa che viene celebrata non solo in Italia, ma in molti altri paesi.

Leggi anche –> Perché si festeggia Halloween: le origini della festività d’importazione americana

Perchè il ° Novembre si festeggiano tutti i santi

Perché il 1° novembre si festeggiano Tutti i Santi?

Le commemorazioni dei martiri, comuni a diverse Chiese, cominciarono ad esser celebrate nel IV secolo. Le prime tracce di una celebrazione generale sono attestate ad Antiochia, e fanno riferimento alla domenica successiva alla Pentecoste. La ricorrenza della Chiesa occidentale potrebbe derivare dalla festa romana della “Dedicatio Sanctae Mariae ad Martyres”, ovvero l’anniversario della trasformazione del Pantheon in chiesa dedicata alla Vergine e a tutti i martiri (609/610 d.C.). In seguito papa Gregorio III scelse il 1º Novembre come data dell’anniversario della consacrazione di una cappella a San Pietro e alle reliquie “dei Santi Apostoli e di tutti i Santi, martiri e confessori, e di tutti i giusti resi perfetti che riposano in pace in tutto il mondo”.

Arrivati ai tempi di Carlo Magno, la festa in onore di tutti i Santi era diffusamente celebrata in novembre. Il 1º Novembre venne decretato festa di precetto da parte del re franco Luigi il Pio nell’835. Il decreto fu emesso su richiesta di papa Gregorio IV e con il consenso di tutti i vescovi. Secondo alcuni studiosi, però, in Inghilterra e in Germania la festa in onore di tutti i Santi veniva già celebrata il 1° Novembre da diversi secoli. La data era stata scelta forse per creare una continuità cristiana con la “Samhain”, o Capodanno celtico, festa che cadeva tra il 31 Ottobre e il 1° Novembre e veniva dedicata ai defunti.

Ognisanti

Le Tradizioni in Italia e Europa

In Italia, così come in altri Paesi d’Europa, il giorno di Ognissanti è un giorno festivo, ma non lo è il giorno della Commemorazione dei defunti che cade il 2 novembre. Ecco perché in genere il 1° novembre le persone vanno al cimitero a trovare i propri cari defunti, portare fiori e accendere candele. In Francia e in tutto il mondo francofono, la giornata di Tutti i Santi è conosciuta come “La Toussaint”. Fiori o ghirlande chiamati “couronnes de toussaints” sono posti su ogni tomba. In Portogallo, Dia de Todos os Santos è una festa nazionale. Le famiglie ricordano i loro morti con osservanze religiose e visite al cimitero. I bambini portoghesi celebrano la tradizione Pão-por-Deus andando di porta in porta, dove ricevono torte, frutta secca, dolci e caramelle.  >> Altre News

Antonio Logli lettera a Quarto Grado, accuse a Loris Gozi: «Quelle cose gliele hanno fatte dire»

Tu sì que vales Belen Rodriguez

Belen Rodriguez, sfidata da un concorrente a Tu sì que vales: il balletto è da cardiopalma