in

Coronavirus, Pfizer e Biontech annunciano: “Vaccino efficace al 90%”

L’azienda farmaceutica Pfizer ha annunciato questa mattina che il vaccino contro il Coronavirus sviluppato in collaborazione con Biontech sta funzionando. La società ha affermato che il vaccino si è rivelato efficace al 90% durante la fase 3 della sperimentazione. Entro la fine dell’anno, l’azienda avrà prodotto dosi sufficienti per immunizzare da 15 a 20 milioni di persone.

>> Covid-19, in Rsa a Castelfranco Veneto arriva “la stanza degli abbracci”

Pfitzer vaccino covid

Pfizer: i risultati del vaccino anti-Coronavirus

L’azienda farmaceutica statunitense Pfizer, in collaborazione con il produttore tedesco BioNTech, hanno comunicato che la fase 3 del loro vaccino, iniziata il 27 luglio 2020, ha dato ottimi risultati. BNT162b2 si è rivelato efficace nel prevenire il 90% delle infezioni da Covid. La fase 3 della sperimentazione, ancora in atto, coinvolge 43.538 partecipanti fino ad oggi. 38.955 di questi hanno ricevuto una seconda dose del vaccino ieri, l’8 novembre. La sperimentazione continuerà finché un totale di 164 persone non avranno sviluppato gli anticorpi al Covid. Lo studio analizzerà anche la capacità del vaccino di proteggere gli individui che hanno avuto un’esposizione al virus in precedenza, e la capacità di protezione dallo sviluppo di forme più gravi del Covid. Se i risultati non subiranno variazioni, il livello di protezione del 90% metterebbe il vaccino anti-Covid di Pfizer-Biontech alla pari con i vaccini infantili altamente efficaci per malattie come il morbillo.

“Un grande giorno per la scienza e per l’umanità”

“Oggi è un grande giorno per la scienza e per l’umanità”, ha affermato Albert Bourla, presidente della Pfizer, “Stiamo raggiungendo un punto fondamentale nel programma di sviluppo dei nostri vaccini in un momento in cui il mondo ne ha più bisogno, con un tasso di contagio da record, gli ospedali che sfiorano il collasso e le economie che faticano a ripartire. Con la notizia di oggi, siamo un passo più vicini al fornire alle persone di tutto il mondo la svolta necessaria per porre una fine a questa crisi globale. Non vediamo l’ora di condividere ulteriori dati sull’efficacia e la sicurezza nelle settimane a venire”.

Il ministro degli Esteri Jens Spahn, commentando i dati pubblicati della Biontech, ha commentato positivamente. “E’ probabile che si possa arrivare velocemente come mai prima nella storia dell’umanità a un vaccino contro un nuovo virus. Possiamo essere ottimisti”. E aggiunge: “Vogliamo agire in modo europeo e non seguendo una linea nazionale. Si deve arrivare a un vaccino volontario”. >>Tutte le news di UrbanPost

Treviso bomba

Treviso, bomba ad alto potenziale esplosa in centro

l'allieva 4

L’Allieva 4 si farà? Pierpaolo Spollon gela i fan: le parole rassicuranti di Alessandra Mastronardi