in

Come sarà il ritorno a scuola da settembre: le indicazioni del Governo

Il Governo ha redatto il piano scuola 2021-2022. Tutti i bambini e i ragazzi torneranno in classe. Arrivederci, per ora, alla dad. Il ministro dell’Istruzione ha sottolineato l’importanza di restituire alla scuola il valore della socialità. In quest’ottica una delle novità principali è che non ci sarà bisogno di mantenere il distanziamento. Il governo ha anche confermato l’assunzione, a tempo indeterminato, sui posti effettivamente vacanti e disponibili, per l’anno scolastico 2021-2022 112.473 docenti.

Piano scuola 2021-2022

Piano scuola 2021-2022 mascherine distanziamento vaccino: le indicazioni

I ragazzi e i bambini hanno passato troppo tempo rinchiusi e lontani dalla vita “normale”. L’auspicio del governo per questo nuovo anno scolastico e che gli studenti riacquistino la “dimensione relazionale e sociale”. Il ministero dell’Istruzione presenterà la prossima settimana agli enti locali il piano contenente le misure da adottare. La prima garanzia è che la didattica sarà in presenza, necessaria sia dopo il calo delle prestazioni degli alunni registrato nell’ultimo anno sia perché i ragazzi possano vivere pienamente l’esperienza scolastica.

Via anche il distanziamento sociale, purché venga sempre indossata la mascherina chirurgica. Il dispositivo di protezione è obbligatorio sopra i sei anni. Nessun obbligo per quanto riguarda il vaccino. Nella bozza viene precisato che scuola dovrà impegnarsi a promuovere la campagna vaccinare “per far comprendere il valore della vaccinazione”. Quindi vaccino raccomandato ma non obbligatorio.

ARTICOLO | Riapertura scuole, il governo è ancora in alto mare: sindacati infuriati

ARTICOLO | Vaccino obbligatorio a scuola: le opzioni sul tavolo dell’esecutivo

vaccino obbligatorio scuola

Piano scuola 2021-2022: tutte le indicazioni

Cosa succede se uno studente o il personale fosse positivo? La sanificazione “va effettuata se non sono trascorsi 7 giorni o meno da quando la persona positiva ha visitato o utilizzato la struttura”. Anche il personale scolastico ha l’autorizzazione per effettuare la sanificazione degli ambienti. Nessun “test diagnostico o screening preliminare all’accesso a scuola”.

Alcuni accorgimenti però saranno necessari. Bisogna garantire la corretta aerazione degli ambienti chiusi. In mensa il personale userà la mascherina ma non sarà obbligatorio l’uso di stoviglie monouso. Anche in palestra bisognerà fare particolare attenzione: sì alle attività di gruppo in zona gialla, nelle altre zone solo individuali.>>Tutte le notizie

Olio di cannabis per placare gli stati d’ansia e lo stress

draghi g20 roma

G20 Cultura a Roma, Draghi: «Quando il mondo ci guarda, vede arte, musica, letteratura»