in

Gran Bretagna da record, piano vaccini esemplare: 873.784 somministrazioni in 24 ore

Piano Vaccini Covid Gran Bretagna da record. Qualsiasi sia il tipo di errore, la cosa migliore da fare è riconoscerlo e cercare di porvi rimedio. È quanto ha fatto il primo ministro britannico Boris Johnson, che pagando il fio degli errori grossolani commessi durante la prima ondata, ha “chiesto scusa” agli Inglesi, mettendo in campo un piano vaccinale efficiente. Tra i migliori finora, un sistema ben strutturato. Come riporta “TgCom24”, nella sola giornata di sabato il Paese ha inoculato oltre 800mila dosi in 24 ore, che vuol dire un ritmo di 27 vaccini al secondo. Finora hanno ricevuto almeno una dose 28 milioni di persone, vale a dire il 54% della popolazione.

leggi anche l’articolo —> Covid, il bollettino di oggi: 13.846 nuovi casi e 386 morti, calano gli attuali positivi

Piano vaccini Covid Gran Bretagna esemplare: 873.784 somministrazioni in 24 ore

Ma il merito non spetta soltanto a Johnson: ottimo l’operato di Kate Bingham, alla guida della task force britannica sui vaccini, che ha dato alle case farmaceutiche siti di produzione e volontari per i test. Se in Italia solo il 15% degli over 80 ha finora ottenuto due dosi di Pfizer necessarie, lo stesso non si può dire del Regno Unito. Mhra, l’ente del farmaco britannico, ha approvato il vaccino anti Covid ad inizio dicembre, un mese prima di quanto fatto dal resto dell’Europa. Un vantaggio non da poco, che si è tradotto in più vaccinazioni. Altrettanto decisivo l’intervento dell’esercito, che ha distribuito dosi e costruito maxi hub. Come pure la digitalizzazione e semplificazione del sistema di prenotazione. Ai cittadini, infatti, è bastato iscriversi dal medico di base. A differenza del modello italico nessuna precedenza è stata data a categorie specifiche. Il 95% degli over 65 ha già ricevuto almeno una dose. Si è andato avanti per fasce d’età.

piano vaccino covid Gran Bretagna

A differenza del modello italico: nessuna precedenza è stata data a categorie specifiche

Ad oggi, in Gran Bretagna, sono 3.123 i siti dove vengono effettuati i vaccini su tutto il territorio: questo consente di effettuare somministrazione di dosi per 12 ore, 7 giorni su 7. Il Regno Unito ha stabilito, come dicevamo in apertura, il terzo record consecutivo di vaccinazioni anti-Covid giornaliere: sabato sono state somministrate 873.784 dosi. Ad annunciarlo con orgoglio su Twitter il ministro Nadhim Zahawi, che si occupa della campagna vaccinale. Una cifra strepitosa, soprattutto se sia pensa che il Lazio, una delle regioni italiane più virtuose in fatto di vaccini, ha effettuato (in totale) 800mila somministrazioni, circa quante fatte dalla Gran Bretagna in un solo giorno. Leggi anche l’articolo —> Vaccino Pfizer, Figliuolo: «Un milione di dosi entro 24 ore», ma è allarme terapie intensive

 

Chiara Ferragni

Chiara Ferragni ha dato alla luce la piccola Baby V, la new entry della famiglia più seguita d’Italia

Pasqua in zona rossa

Pasqua in zona rossa, gli spostamenti consentiti: dalle seconde case alle visite ai parenti