in

Piero Pelù a Sanremo 2020: il cantante dice “No” alla violenza sulle donne

Il 70° Festival di Sanremo 2020 continua a regalare emozioni e momenti unici al pubblico italiano. Un pubblico che ha premiato Amadeus e il suo coraggio di portare innovazione con degli ascolti record. Ieri sera, 7 febbraio 2020, Piero Pelù, in gara con la canzone Gigante, ha lanciato un messaggio importante. Il cantante a fine esibizione ha aperto la camicia rivelando la scritta “No” sul suo petto. Un “No” contro la violenza sulle donne, una protesta silenziosa per dire basta ai femminicidi. Piero Pelù a modo suo si è schierato dalla parte delle donne. Un tema caro al Festival di Sanremo 2020, visto che nel corso delle diverse puntate è stato toccato diverse volte.

Piero Pelù

Leggi anche –> Piero Pelù figlie, età, altezza e vita privata: ecco tutte le curiosità sul cantante rock

Piero Pelù Sanremo 2020: dice “No” alla violenza sulle donne

Ieri sera, 7 febbraio 2020, Piero Pelù, dopo la sua esibizione a Sanremo 2020, ha sbottonato la sua camicia rivelando un messaggio stampato sul suo petto. Due semplici lettere per inviare un messaggio importantissimo. Il cantante si è scritto un “No” a caratteri cubitali sul cuore per dire basta alla violenza sulle donne. Il gesto della quarta serata, si va ad aggiungere a quello compiuto nella terza serata da Piero. L’artista si era presentato sul palco con una fascia al braccio in segno di lutto per tutte le donne vittime di violenza. Piero Pelù aveva spiegato così il suo gesto: «È perché a volte mi vergogno di essere un uomo, ogni volta che c’è un femminicidio».

Piero Pelù

Un Festival vicino alle donne vittime di violenza

Tantissimi sono stati i momenti del Festival di Sanremo 2020 dove tutti si sono schierato al fianco delle donne vittime di violenza. Nella prima serata la co-conduttrice Rula Jebreal durante il suo toccante monologo ha affrontato questa delicata tematica emozionando tutti quanti e dando sicuramente la forza di reagire a tutte quelle donne che vivono situazione spiacevoli. Poi a sorpresa sono salite sul palco di Sanremo 2020 sette cantanti (Laura Pausi, Gianna Nannini, Fiorella Mannoia, Giorgia, Elisa, Alessandra Amoroso e Emma Marrone) per promuovere il loro concerto, Uno nessuno centomila, contro la violenza sulle donne, che si svolgerà sabato 19 settembre alla RCFArena Reggio Emilia (Campovolo).

Leggi anche –> Sanremo 2020, Loredana Bertè polemica “Una nessuna centomila”: replica di Laura Pausini

junior cally valentina dallari

Junior Cally e Valentina Dallari, amore malattia e incidente: «Certe cose non si dimenticano»

Elodie

Elodie Instagram atomica, foto irresistibile dopo Sanremo 2020: il commento di Marracash