in

La maestra Ada trovata morta in casa dopo un mese: dramma della solitudine a Prato

Dopo il caso di Marinella Beretta, 70enne trovata mummificata nella cucina della sua casa a Como, quello della maestra Ada, figura di riferimento della scuola dell’infanzia Ilaria Alpi di Piazza Amendola a Oste di Montemurlo, in provincia di Prato. Anche lei rinvenuta nella sua abitazione morta, a soli 67 anni, dopo alcune settimane. Un altro dramma della solitudine.

leggi anche l’articolo —> Sara Lemlem trovata morta in un cantiere a Vigevano: di lei si erano perse le tracce due mesi fa

maestra ada

Prato, la tragedia della maestra Ada trovata morta in casa dopo oltre un mese: il dolore delle ex colleghe

Come riferisce «Il Riformista» la signora Ada era andata in pensione da quattro anni e da allora viveva una vita piuttosto riservata: suo marito era morto da tempo, non aveva figli. Di tanto in tanto si sentiva con le sue ex colleghe. A «Il Corriere Fiorentino» alcune di queste hanno riferito di aver provato a contattare la donna in occasione delle festività natalizie, senza però ricevere alcuna risposta. Per questa ragione, pochi giorni dopo si son mosse le forze dell’ordine. Il corpo della donna, che sin dal ’77 lavorava all’Ilaria Alpi, è stato ritrovato dai vigili del fuoco in stato di decomposizione, nel pomeriggio di martedì scorso. Era molto benvoluta in Paese, la notizia della sua scomparsa ha gettato nello sconforto l’intera comunità. Amava molto gli animali, viveva con diversi gatti, secondo riportato dai media locali. La maestra Ada aveva ricevuto nel 2018 un riconoscimento dal Comune di Montemurlo per la sua attività.

maestra ada

Viveva da sola, il marito era morto da tempo

Su «Il Riformista» il ricordo del sindaco di Montemurlo, Simone Calamai: «Tutti coloro che hanno conosciuto Ada in questi decenni la ricordano come una persona e un’insegnante speciale, sempre solare, sorridente e allegra. Amava tanto i bambini e con loro ci sapeva davvero fare, come mi hanno riferito commosse tante sue ex colleghe. Indubbiamente Ada è stata una figura importante per la crescita di tante generazioni di ostigiani e mancherà a tutta la nostra comunità. Dispiace sapere che Ada sia morta da sola, anche se nessuna delle sue colleghe l’aveva dimenticata, ma, purtroppo dopo la pensione, Ada si era molto chiusa in sé stessa». Leggi anche l’articolo —> Como, anziana morta ritrovata sulla sedia in cucina dopo due anni

 

Seguici sul nostro canale Telegram

smart working

Come cambierà lo smart working dopo il 31 marzo: chi potrà beneficiarne

consumo bevande cinema teatri stadi

Dal 10 marzo torna il consumo di bevande in cinema, teatri e stadi