in

No Green Pass e No vax tornano a protestare: le piazze vietate ai cortei

Un altro sabato di proteste No Green pass e No Vax. Gli attivisti scendono nuovamente in piazza in varie città per il 16esimo week end consecutivo. Il Viminale vieta cortei nei centri storici, l’allerta è massima. Milano blinda Piazza del Duomo, Roma piazza del Popolo. Con il ministro Luciana Lamorgese che “confida nel senso civico dei manifestanti, gli organizzatori seguano le modalità concordate e non ci siano pericolose forzature”. Per la Confcommercio di Milano si registrerà una perdita di quattro milioni di euro a causa delle iniziative No Pass. Su Telegram impazzano messaggi che invitano a “disobbedire al divieto di manifestare”. Ma anche attacchi al presidente del Consiglio Mario Draghi. Vediamo la situazione città per città.

leggi anche l’articolo —> Covid oggi 8.516 nuovi casi e 68 morti, salgono ricoveri e terapie intensive

proteste contro draghi

No Green Pass e No vax proteste oggi in Italia: le piazze vietate ai cortei

A Roma i 1.500 No Vax che scenderanno in piazza non potranno andare oltre l’area del Circo Massimo. Come spiega “TgCom24” l’ultima direttiva della Prefettura circoscrive i cortei ai percorsi già provati lontano dai palazzi istituzionali. Nel centro storico, da piazza Esquilino a piazza Madonna di Loreto, sfileranno nel pomeriggio i ragazzi di Erasmus Student Network Italia. A Milano sono state vietate le manifestazioni in piazza Duomo e nel corso Vittorio Emanuele. La Prefettura ha deciso che nei giorni prefestivi e festivi e dal 25 novembre e al 9 gennaio, l’area sia riservata alle manifestazioni religiose, civili, culturali, commerciali e d’intrattenimento programmate o comunque patrocinate dal Comune di Milano. All’Arco della Pace è prevista una protesta contro i vaccini voluta da Robert F. Kennedy Jr, figlio di Bob, e dalla sua associazione. Ma anche in altre piazze italiane la situazione non è dissimile: a Cremona stop alle manifestazioni contro il Green pass nelle vie del centro, parimenti a Napoli e a Trieste, la cui piazza sarà interdetta fino al 31 dicembre. Come riferisce «Il Messaggero», a Genova, il centro invece non è stato interdetto. A Gorizia i contestatori potranno sfilare in un’area centrale ma solo per 200 metri.

proteste contro draghi

Gli attacchi a Draghi nella chat “Basta Dittatura”

Sulla chat Basta Dittatura, da giorni, come riferisce «Leggo», circola un appello per protestare attorno a Palazzo Chigi e, soprattutto, sotto casa del Premier. Rafforzati i controlli dunque. Fatto sta che, appresa la notizia del rafforzamento della scorta al Premier, nelle chat dei vari gruppi ci sarebbe stato entusiasmo. “Allerta per il Draghino. Potenziata la presenza della polizia nell’abitazione privata di Mario Draghi: oltre alle consuete due auto dei carabinieri a presidiavano h24 il palazzo dove vive Draghi, da giorni sono stati posizionati poco distanti anche altri blindati dell’Arma. Fantastico. Si stanno cagando addosso le m**** criminali. Questo significa che vive veramente lì. Tutti a casa del Draghino malefico ogni sera ore 21”. Leggi anche l’articolo —> Efficacia dei vaccini Covid e durata dell’immunità: cosa dice il test dello Ieo

proteste contro draghi

 

Seguici sul nostro canale Telegram

Covid bollettino 12 novembre 2021

Covid oggi 8.516 nuovi casi e 68 morti, salgono ricoveri e terapie intensive

brindisi auto in fiamme

Auto in fiamme a Brindisi, vigili del fuoco sul posto: la scoperta choc sul conducente