in

Chi sono Federica e Matteo, i nipoti di Raffaella Carrà: «Si diventa genitori in tanti modi»

Federica e Matteo sono gli amatissimi nipoti di Raffaella Carrà. Cantante, ballerina, attrice, conduttrice e autrice televisiva, nonostante la popolarità smisurata, la Regina della Tv ha sempre vissuto nel massimo riserbo la sua vita privata. Basti pensare anche al modo in cui se ne è andata: in punta di piedi, senza far troppo “Rumore”, singolo suo del ’74. I colleghi continuano a ripetere che non sapevano nulla della «malattia aveva attaccato suo corpo da qualche tempo».

leggi anche l’articolo —> Raffaella Carrà e la corte sfrenata di Berlusconi: quando fece arrabbiare Boncompagni

Raffaella Carrà

Chi sono Federica e Matteo, i nipoti di Raffaella Carrà: «Si diventa genitori in tanti modi»

Raffaella Carrà ha vissuto due grandi amori, quello per Gianni Boncompagni e per Sergio Japino, ma non ha mai avuto bambini. «Un figlio non si può programmare come si fa con uno spettacolo televisivo o un concerto. Avevo trent’anni e le mie giornate si susseguivano rapide e concitate tra interviste, prove a teatro, show e musica. Quando provai ad averlo, già guardavo con tenerezza i negozi dedicati all’infanzia e immaginavo una stanza dai colori pastello e con una piccola culla al centro. Ma è stata una felicità breve. I mesi passavano e questo bimbo non arrivava. Sono andata dal ginecologo per un controllo e lì ho fatto l’amara scoperta: ormai era troppo tardi. Ma anche io volevo donare qualcosa di buono come quello che avevo ricevuto nella vita. Così ho riversato tutto l’amore che avevo dentro sui miei due nipoti», raccontò in un’intervista la soubrette. Ed era legatissima a Federica e Matteo, figli del fratello, Renzo Pelloni, a cui ha fatto un po’ da papà, più che da zia. L’uomo è scomparso a causa di un tumore al cervello. Quando la Carrà ricevette la notizia della malattia si trovava a Sanremo, impegnata in una riunione per preparare il Festival del 2001. «Erano le prime riunioni di Sanremo. Ricevo una telefonata. Mi dicono che mio fratello ha un tumore al cervello. Mi sono poggiata al muro. Io quel Sanremo l’ho portato avanti lo stesso. Purtroppo per me il Festival è un mondo sconosciuto», ha rivelato lei anni dopo.

Nel 1997 la Carrà venne chiamata a recitare in “Mamma per caso”, miniserie televisiva diretta da Sergio Martino, trasmessa su Rai 1. La fiction, che segnò il ritorno come attrice dopo molti anni di Raffaella Carrà, vedeva nel cast Maurizio Crozza, Ray Lovelock e Jean Sorel. Lei allora vestì i panni di una giornalista, fidanzata da una vita con Giorgio senza figli, che si ritrova alle prese con i tre figli della sorella. Un ruolo bellissimo che sembrava confezionato su misura per lei.

Raffaella Carrà

Le sono stati accanto fino alla fine

Ad “Oggi” Raffaella Carrà parlò di quella maternità mancata così: «Non sono mamma, ma faccio da padre ai miei nipoti. Se un figlio mio non è venuto, non è colpa mia. La dimensione genitoriale si può vivere in tanti modi…». E proprio allora la showgirl svelò qualcosa dei figli del fratello: «Io ho due ragazzi quarantenni. Mi danno un bel da fare e ne sono felice. Sono un po’ il loro padre: non vivono a Roma, ma su qualunque problema possono contare su di me. Li amo. Quando non lavoro, sto con loro, vengono spesso a trovarmi. Li ritengo la mia famiglia… faccio il babbo invece che la mamma e sono felice così», aveva detto. E Federica e Matteo le sono stati accanto fino alla fine. Leggi anche l’articolo —> L’Italia piange Raffaella Carrà: frasi, canzoni e aforismi più noti

Raffaella Carrà

 

Azouz Marzouk accusato di calunnia nei confronti di Rosa e Olindo: chiesta condanna a 3 anni e mezzo

temptation Island Valentina e Tommaso

Temptation Island 2021, Valentina e Tommaso: il falò di confronto sconvolge i telespettatori