in

Rai, il presidente della Camera Fico: “Basta lottizzazioni, anche i 5 Stelle hanno sbagliato”

Rai lottizzata, ”la cultura della lottizzazione deve essere superata sia dentro la Rai che fuori. Nelle stanze dei partiti come in quelle dei tg. Altrimenti, le dichiarazioni di queste ore sono inutili”. Lo afferma il presidente della Camera Roberto Fico, che in un’intervista a La Repubblica commenta il caso scatenato dalle dichiarazioni di Fedez che ha denunciato di aver subito una censura sull’intervento al concertone del Primo Maggio.

Rai lottizzata, Fico: “”Nessun partito fino a oggi si è sottratto. Nessuno escluso, sono il primo a dirlo”

Sul nodo dei diritti civili e sullo stallo della legge Zan al Senato, Fico auspica che ”questa legislatura possa fare uno scatto ulteriore e forte”, perché la pratica della lottizzazione politica nelle nomine e nella programmazione della Rai ”non è in alcun modo cambiata fino a oggi. Neanche con noi”, aggiunge riferendosi al M5s. ”Nessun partito – rimarca il presidente della Camera – fino a oggi si è sottratto. Nessuno escluso, sono il primo a dirlo”.

“Ecco perché una discussione di questa portata è importante adesso”, prosegue il presidente della Camera. “È molto interessante ascoltare tutti i propositi pubblici dei politici, sentire dire loro che la Rai deve finalmente essere libera dalle mani dei partiti. Ne approfitto per dire: facciamolo. Facciamolo adesso, nei giorni in cui ci sono le nomine del prossimo cda”.

”Non ho assolutamente nulla contro gli attuali vertici della Rai e non ne chiedo le dimissioni”

Poi il presidente della Camera conferma la sua fiducia negli attuali vertici del servizio pubblico radiotelevisivo. ”Non ho assolutamente nulla contro gli attuali vertici della Rai e non ne chiedo le dimissioni”, afferma. “A mancare è la cultura dell’indipendenza. Mettiamo al centro la competenza e l’indipendenza. Non mi esprimo sui nomi. È la logica a dover cambiare. C’è tutto il tempo per fare una riforma della governance del sistema radiotelevisivo pubblico, entro la fine della legislatura”, conclude Fico.

zona gialla

Zona gialla, rossa e arancione: nuove regole, cosa si potrà fare dal 3 maggio

tutto il contrario Fedez

Scontro tra Fedez e i leghisti, “Tutto il contrario” canzone omofoba: la difesa del rapper