in

Reddito di emergenza confermato nel Decreto Sostegno 2021: requisiti, importo, domande

Il Decreto Sostegno approvato nella serata di ieri, venerdì 20 marzo 2021, ha confermato la proroga del reddito di emergenza per i nuclei familiari in difficoltà a causa della pandemia di Covid-19. Tra i 32 miliardi stanziati per offrire sostegno economico a imprese, lavoratori e privati, un miliardo è destinato al finanziamento del reddito di emergenza, prorogato per tre mensilità.

Reddito di emergenza Decreto Sostegno 2021

Reddito di emergenza Decreto Sostegno 2021: quali i requisiti

Le tre nuove rate del reddito di emergenza, spettanti alle famiglie danneggiate dalla crisi economica, saranno subordinate – come accaduto in precedenza – a determinati requisiti. I richiedenti dovranno, dunque, risiedere in Italia al momento della domanda (la residenza è riferita al solo componente della famiglia domandante il beneficio); avere un reddito familiare inferiore all’ammontare mensile della rata; presentare un valore ISEE – attestato dalla DSU valida al momento di presentazione della domanda – inferiore a 15 mila euro e, in ultimo, disporre di un patrimonio mobiliare familiare inferiore a 10 mila euro.

Tale soglia aumenta di 5 mila euro per ogni componente successivo al primo fino a un massimo di 20 mila euro. La soglia è aumentata di 5 mila euro se nel nucleo è presente un disabile grave o non autosufficiente. Con il nuovo Decreto Sostegno viene introdotto, infine, un altro requisito: il reddito familiare riferito al mese di febbraio 2021 deve essere inferiore ad una soglia pari all’ammontare del reddito di emergenza.

ARTICOLO | Bonus baby sitter 2021, a chi spetta e come richiederlo: le novità per autonomi e sanitari

ARTICOLO | Stralcio cartelle fino a 5mila euro, approvato il condono nel Decreto Sostegno: chi rientra

Reddito di emergenza Decreto Sostegno 2021

Importo e domande

Il pagamento del reddito di emergenza 2021 è atteso per aprile e gli importi variano da 400 fino ad 840 euro nel caso in cui all’interno della famiglia vi sia una persona con disabilità grave. Il corrispettivo è calcolato in relazione all’ammontare dell’Isee e al numero di componenti per nucleo. Il versamento delle somme può avvenire attraverso bonifico bancario o postale; accredito su libretto postale o bonifico domiciliato. La domanda potrà essere presentata tramite procedura online, con il servizio dedicato attraverso autenticazione; oppure tramite servizi offerti da CAF e patronati. >> Bonus Luce e Gas, dal 2021 sono automatici: come funzionano, isee e requisiti

draghi vaccini

Nuovo piano vaccinale, Draghi: «Farò AstraZeneca, mio figlio l’ha già fatto»

Mika fidanzato

Andreas Dermanis, chi è il fidanzato di Mika: si sono conosciuti dietro le quinte di uno show