in

Riapertura ristoranti la sera, Miozzo: «Solo con controlli rigorosi. Serve l’Esercito»

Riapertura ristoranti la sera – Venerdì 12 febbraio 2021. «La terapia più efficace sarebbe un lockdown totale per altri due mesi. Ma non possiamo permetterci questa terapia: il Paese è in grave sofferenza con milioni di persone in stato di assoluta precarietà e il governo non è in grado di supplire alle necessità». Così Agostino Miozzo, coordinatore del Cts, in un’intervista concessa oggi a “Repubblica”.

leggi anche l’articolo —> Covid, il bollettino di oggi: 15.146 nuovi casi e 391 morti, stabili le intensive

miozzo

Riapertura ristoranti la sera, Miozzo: «Solo con controlli rigorosi. Serve l’Esercito»

«Le riaperture che si stanno autorizzando comportano un rischio relativo. Poco incide il singolo settore sull’Rt ma se sommiamo i settori generiamo una somma esponenziale dei rischi», ha rimarcato Agostino Miozzo. A proposito della riapertura dei ristoranti la sera questi ha spiegato:«Sarebbe anche possibile se solo fossimo in grado di garantire un rigoroso meccanismo di controlli, cosa che fino ad ora non è stato. Immaginate cosa può succedere se riaprono i ristoranti la sera ai Navigli o a Trastevere, ma c’è anche un’altra Italia che non può essere penalizzata». E ancora: «Mi sono attirato le ire di molti amministratori locali che si sono visti imputare la responsabilità del mancato controllo per gli assembramenti. Ma è quello che chiederei al governo: un controllo efficace del territorio almeno per i prossimi due o tre mesi, con il contributo anche dell’Esercito, forze dell’ordine, polizia locale che stanno già facendo un lavoro straordinario. Basta vedere una divisa che agisca nei luoghi a rischio per scongiurare comportamenti irresponsabili», ha sottolineato.

miozzo

«Lo sport è un universo di socialità, salute, economia»

Qualche parola infine sulla riapertura di palestre e piscine: «Lo sport è un universo di socialità, salute, economia. Consentire attività individuali ha senso, aprire a tutto ciò che riguarda attività sportive ad alto rischio purtroppo no. La vera discriminante è vedere se sapremo considerare il giallo come colore di rischio permanente. Solo in questo modo potremmo sperare di convivere con un’Italia a colori», ha concluso Miozzo. Leggi anche l’articolo —> Henkel annuncia chiusura stabilimento di Lomazzo entro giugno: a rischio 150 posti di lavoro

Seguici sul nostro canale Telegram

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di "UrbanPost". Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 riceve il riconoscimento di "Laureato Eccellente" per il suo percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly", “SuccedeOggi" e “LuxGallery”. Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

Darwin Day 2021

Darwin Day 2021, un secolo e mezzo dall’origine dell’uomo di Charles: ricorrenza ed eventi

Davide Donadei e chiara

Davide Donadei e Chiara svelano che è successo dopo la scelta: il tronista “ferito” da Beatrice